Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

“Avrei voluto essere Pantani”, la parabola del “Pirata” vista dagli occhi di un gregario
La storia di Marco Pantani, seppur tragica, è estremamente affascinante, così ricca di eventi (positivi e negativi) da sembrare figlia della mente di uno scrittore brillante e decisamente sadico.Il Pirata è un personaggio che, ancora oggi, divide e non lascia indifferenti. Per dirla alla De Gregori, di lui “qualcosa rimane tra le pagine chiare e le pagine scure”; è chiaro quindi che sia difficile occuparsene senza scadere nella retorica, nel buonismo o addirittura nel complottismo. Davide Tassi riesce nell’intento: il suo “Avrei voluto essere Pantani”, andato in scena al Teatro Studio Uno di Roma il 13 e 14 Febbraio, è…
Gli spazi e le creature della memoria nella “Trilogia” di Caterina Gramaglia
Diceva Jorge Luis Borges che la memoria è come una moneta cangiante, mai uguale a se stessa; si impone all’uomo come un sostrato di momenti significativi, come un mucchio di specchi rotti o di frammenti dell’anima che si accumulano nel tempo irripetibile della vita. Ma quando l’esistenza del singolo diventa parte di un evento collettivo, la memoria si trasforma in una formazione storica, da semplice facoltà passa a attività e dovere etico. Un compito reso tanto più arduo quanto più la società odierna tende a scordare, a considerare l’avvenire senza alcun legame con ciò che è trascorso o sta trascorrendo,…
Milano: Al Teatro Elfo Puccini il nuovo spettacolo “Harper Regan” di Elio De Capitani con una indimenticabile Elena Russo Arman
Elena Russo Arman e Cristian Giammarini sembrano averci preso gusto a fare coppia sulle scene dell’Elfo Puccini e l’occasione stavolta si presenta ad Elio De Capitani che firma la regia di “Harper Regan: due giorni nella vita di una donna”, di Simon Stephens, uno dei rappresentanti più importanti del teatro del Regno Unito. I suoi lavori hanno riscosso il consenso anche in Paesi come gli Usa e il Canada, l’Olanda, la Germania, e l'est Europa. Autore pluripremiato, arriva al Teatro Elfo Puccini con una grandissima interprete, che non ha bisogno di presentazioni, perché lei all’Elfo è di casa e rappresenta…
Al Teatro Grassi di Milano Luigi Lo Cascio in “Stasera si recita a soggetto”
Quando oggi sentiamo parlare di Pirandello, il primo aggettivo che ricorre, purtroppo tra i giovanissimi è “pesante” o in gergo giovanile “palloso”. Ebbene, possiamo di certo dire che “Stasera si recita a soggetto” per la regia dell’eccellente Federico Tiezzi, sfata questo luogo comune, poiché con maestria mette in scena un testo teatrale dell’autore siciliano, spogliato di tutta la sua rigida impostazione classica, per renderlo un testo efficace e fruibile ad un pubblico accorso numeroso alla prima milanese al Teatro Grassi di via Rovello. Un cast di prima qualità, capitanato dal bravo Luigi Lo Cascio, nei panni del regista di una…
Il pulp rivive al Teatro Furio Camillo con “Per sei dollari l'ora”
Prendete Bukowski e Tarantino. Portateli in scena. Cosa potrebbe venir fuori? Uno spettacolo dai toni grotteschi, popolato dai personaggi di “Pulp” (l'ultimo romanzo di Bukowski, pubblicato postumo nel 1994) ma che sembrano usciti da “Pulp Fiction”: un detective fallito, uno scrittore famoso, una donna-aliena con anfibi di pelle e occhiali da sole, la Morte in persona che balla come Mia Wallace, due scagnozzi che potrebbero chiamarsi Vincent Vega e Jules Winnfield e un impresario di pompe funebri con la esse di pezza. Questo e molto altro è “Per sei dollari l'ora” (regia di Alessandro Di Murro), andato in scena lo…
L’insostenibile leggerezza della condanna: “La città di ferro” di Oscar Wilde
Nel 1895 Oscar Wilde, accusato di sodomia e immoralità fu condannato a due anni di lavori forzati nel carcere di Reading, nel Berkshire. Frutto della drammatica esperienza del carcere fu la Ballata del Carcere di Reading, un poema di rara lucidità in cui Wilde delinea un’intensa analisi della propria esistenza e prendendo spunto dalla sua devastante condizione di detenuto denuncia le debolezze, le miserie e le contraddizioni della natura umana. Il poeta si distacca dalla concezione edonistica a cui aveva consacrato la propria esistenza – vivere la vita come un’opera d’arte – e riconosce la sofferenza come tappa fondamentale di…
Milano: grande successo di pubblico al Teatro Linear Ciak per “Vacanze Romane”
Mirabile successo per la prima milanese di “Vacanze Romane”, il 9 febbraio scorso, che sfida e vince la pioggia e l’inizio del Festival di Sanremo. La brillante commedia musicale, tratta dallo strepitoso film diretto da William Wyler ed interpretato da due miti del cinema come Audrey Hepburn e Gregory Peck, rappresenta l’ultimo atto d’amore per il teatro dello storico sodalizio artistico tra Pietro Garinei e Armando Trovajoili. A dodici anni di distanza, quando il musical era stato ospitato al Teatro Nazionale, “Vacanze Romane” ritorna a Milano in un’innovata veste dove a farla da padrona sono degli effetti visivi pazzeschi che…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM