Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 714

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 723

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 728

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 732

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 712

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 707

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 718

Teatro

"Matera Capitale" non più "vergogna nazionale": "Humana Vergogna"
MATERA – Prima di assegnare il titolo e la palma o definire una città “Capitale”, per giunta europea, bisognerebbe approntare risorse, e controllare che questi lavori siano effettivamente svolti e finiti soprattutto, per rendere questa “Capitale” raggiungibile, vicina agli italiani come agli europei. L'aeroporto più vicino a Matera, Capitale europea della Cultura 2019, è Bari ma i voli diretti scarseggiano. Si deve suddividere il viaggio e fare tappa necessariamente a Fiumicino per poi dirigersi nel capoluogo pugliese. Ma non è certo finita qui perché poi dobbiamo prendere la linea Ferrotramviaria per la tratta Bari aeroporto fino a Bari stazione centrale…
Enrico IV: Carlo Cecchi porta in scena al Teatro Argentina  il re pazzo per finta
Enrico IV ,opera fondamentale del teatro di Luigi Pirandello, torna in scena adattata e diretta da Carlo Cecchi. Il nuovo allestimento è andato in scena al Teatro Argentina di Roma dal 12 al 24 Febbraio. Lo spettacolo è prodotto da Marche Teatro. Carlo Cecchi interpreta Enrico IV, Angelica Ippolito La Marchesa Matilde Spina, sua figlia Frida è interpretata da Chiara Mancuso, Remo Stella è nei panni del Marchese Carlo Di Nolli, il Barone Tito Belcredi ha il volto di Roberto Trifirò e il Dottor Dionisio Genoni quello di Gigio Morra.  Un nobile del primo ‘900 prende parte a una cavalcata…
“Sulla Riva di un Lago” di Luigi Siracusa, studio da “Il Gabbiano” di Anton Čechov, al Teatro "E.Duse" di Roma il 2 e 3 marzo 2019
“Il problema non sta nelle forme vecchie e nuove, ma nella capacità di esprimere liberamente quello che uno ha dentro”. La libertà dell’artista cos’è se non comunicare tramite un testo, un oggetto o un gesto ciò che si prova? Il Gabbiano di Anton Čechov è un’amara riflessione sulla ricerca di questa libertà.  Luigi Siracusa, allievo regista del II anno dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, con il suo studio Sulla Riva di un Lago – tratto da Il Gabbiano per il "Progetto Čechov", saggio degli allievi a cura di Giorgio Barberio Corsetti – accoglie lo spettatore in un mondo inquieto…
Il regista Claudio Boccaccini propone a teatro un nuovo adattamento del romanzo "Il fu Mattia Pascal"
Dal 26 febbraio al 3 Marzo, presso il teatro Ghione di Roma, il regista Claudio Boccaccini è andato in scena con un adattamento del romanzo “Il fu Mattia Pascal” di Luigi Pirandello. La trama nota a tutti, racconta del protagonista Mattia Pascal (interpretato da Felice Della Corte) che, vittima di una vita matrimoniale soffocante di cui ne è insoddisfatto anche a causa delle difficoltà economiche, vince una somma considerevole di denaro alla roulette. Ma, nel tragitto verso casa, scopre di esser stato scambiato per il cadavere di un suicida. Approfittando allora del dramma, lascia credere a parenti e conoscenti di…
Si ride amaramente alla serata di stand up comedy del Parioli Theatre Club
È una platea già carica come una bomba ad orologeria, quella del Parioli Theatre Club che accoglie, in una calda sera di inizio marzo, gli artisti che si sono sfidati a colpi di battute dissacranti, storie biografiche grottesche e aneddoti inverosimili durante la notte della stand up comedy venerdì 1 marzo. Il genere stand up è conosciuto in Italia soprattutto per le sue stelle d’oltreoceano, uno fra tutti Louis CK, che con i suoi monologhi assolutamente scorretti sotto ogni punto di vista (religioso, sessuale, morale), ma per questo irresistibili, ha denudato la società americana mostrandone il puritanesimo e il bigottismo,…
"La cena delle belve": il bieco cinismo per salvarsi la pelle
ROMA – L'ultimo lavoro nel quale si era cimentato Vincenzo Cerami prima di scomparire prematuramente ci parla di amicizia ma soprattutto di ipocrisia e di quello che siamo disposti a fare, o meno, per salvare la pelle anche a discapito di quelli che fino a pochi minuti prima consideravi “fraterni”. Molte le carte in gioco in questa “La cena delle belve” (in un Teatro Quirino stracolmo per la pomeridiana), chiaramente francese (testo d'ambientazione borghese di Vahé Katcha) e traduzione appunto dello scomparso autore: c'è il classico interno da tutti contro tutti, da gioco al massacro, c'è una combriccola che dall'euforia…
"Senza famiglia" il ritratto gelido, irridente e grottesco del focolare
MILANO – “Quando si trova un coniuge ammazzato, la prima persona inquisita è l’altro coniuge: questo la dice lunga su quel che la gente pensa della famiglia” (George Orwell). Chi è senza famiglia scagli la prima pietra. Dalla famiglia nascono, a grappolo, ovviamente essendo l'incubatrice e il nido della gestazione della futura persona che si sta evolvendo, vizi e virtù, patologie, paure e traumi, ossessioni e manie, ricordi che saranno indelebili appiccicati addosso, nostalgie inestirpabili, modalità relazionali. La famiglia nutre ma ingabbia, la famiglia dona ma pretende osservanza delle regole per starne dentro e allontanarsene diventa sempre fonte inarrestabile di…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM