Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

La Cina è vicina: questi fantasmi schiavizzati
PRATO – “Mi ritrovo in città come una mucca sacra, visioni di svastiche nella mia mente, progetti per tutti, è nel bianco dei miei occhi, mia piccola ragazza cinese non dovresti metterti con me, ti darò la televisione, ti darò occhi tristi, ti darò un uomo che vuole dominare il mondo” (David Bowie, “China girl”) In Cina ci sono un miliardo e quattrocento milioni di abitanti. Di cinesi, sparsi per il mondo, molti di più. La comunità pratese è la prima in Europa tra certificati e registrati ed un grande numero nascosti nel sottobosco, e si parla di decine di…
“Yerma” di Lorca/Merolli: quando la maternità negata genera mostri
Esiste un innato gusto di fare spettacolo, di rappresentare, di rendere concreti gli stimoli, le immagini, le suggestioni della fantasia, che appartiene al genio solo di pochi autori. E a questo manipolo di eletti può essere benissimo ascritto Federico García Lorca, con la sua drammaticità, ironia e dirompente joie de vivre. «Niente letteratura: teatro puro», dichiarò programmaticamente il drammaturgo di Granada salutando la nascita della sua ultima creatura, “La casa di Bernarda Alba” (1936), terminata appena due mesi prima della tragica morte a soli 38 anni. Per Lorca lo spettacolo era comunicazione diretta, incontro, provocazione al dialogo che, partendo dalla…
“Fame-Saranno Famosi”: quando una volta il Talent non esisteva e c’erano le Accademie
Federico Bellone continua a sfornare successi, oramai in quello che è diventato il suo tempio personale del Musical, il Barclays Teatro Nazionale, e lo fa con il celeberrimo “Fame- Saranno Famosi” di David De Silva per le musiche di Steve Margoshes e le canzoni di Jacques Levy. Le canzoni sono rigorosamente in italiano, l’unica del telefilm originale, “Fame”, brano scritto da Dean Pitchford e Micheal Gore, è qui cantata sia in inglese che in spagnolo.Prodotto dalla Wizard Productions, che ne ha acquistato i diritti dalla Società americana MTI, questo musical sembra avere tutti i numeri per un successo duraturo anche…
“Che vuoi farci, bisogna vivere!”: lo Zio Vanja è in scena al Teatro Arcobaleno
Le annotazioni di scena di Cechov sanno essere poetiche quanto l’opera stessa. Ad esempio, all’inizio dell’atto quarto de “Lo zio Vanja” c’è una lunghissima e dettagliata descrizione del luogo in cui si svolge l’azione – la stanza di Ivan Petrovic, lo “zio Vanja” – piena di meravigliosi dettagli che nella messa in scena non serviranno mai: «Alla parete, una carta geografica dell’Africa, che palesemente non serve a nessuno» o ancora «Presso la porta di destra è stata collocata una stuoia: perché i contadini che entrano non sporchino». Dettagli invisibili allo spettatore, a esclusivo beneficio del lettore (o del regista molto…
Al Teatro Carcano di Milano grande curiosità per “Arancia meccanica” di Gabriele Russo con le musiche di Morgan
La Produzione Fondazione Teatro Napoli in collaborazione con il Teatro Bellini mette in scena al Teatro Carcano di Milano “Arancia Meccanica”, a circa mezzo secolo dalla pubblicazione del romanzo. Quello che balza evidente fin dall’inizio di questa riduzione teatrale diretta da Gabriele Russo, è la musica di Morgan, congeniale alla storia e rispettosa nel ricreare le atmosfere del film di Kubrick. Tentativo ben riuscito quello di Russo di confrontarsi con un film cult degli anni ’70 e soprattutto con il romanzo scritto nel 1962 da Anthony Burgess. 90 minuti per raccontare una società votata a un’esasperata violenza giovanile e ad…
La strana coppia: chi trova un amico trova un tesoro?
Oscar è un giornalista sportivo, divorziato ormai da anni, che vive il suo tempo in solitudine bevendo birra e ascoltando la radio. Un’esistenza tranquilla, monotona, che non sembra serbargli nulla per il futuro.Felix è un uomo ossessionato dall’ordine, amante delle pulizie e della buona cucina, ipocondriaco e vittima di tic che aumentano quando la moglie, dopo dodici anni di matrimonio, decide improvvisamente di lasciarlo. Oscar e Felix si conoscono da tempo ed è per questo che il giornalista, dal carattere burbero e scostante, si propone sin da subito di ospitare nella sua casa l’amico. Inizia così la convivenza tra i…
Dall'Oriente, ai saltimbanco, alla poesia: Benvenuto Cellini è Carnevale, passione e fede
“La mia idea era quella di fare del Carnevale – un tempo in cui ci si traveste, in cui tutto si capovolge e la realtà non è più ciò che sembra – il vero fulcro, la tonalità di tutta l'opera. È il tempo in cui la follia prende il sopravvento. È in fondo lo specchio del carattere di Cellini artista, soprattutto perchè la sua vita mi è parsa un po' tutta carnevalesca” (Il mondo alla rovescia di Benvenuto Cellini, Intervista a Terry Gilliam di Luca Pellegrini). “Benvenuto Cellini” sta girando l'Europa: dopo Londra, Amsterdam e Barcellona è arrivato anche a…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM