Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

La Santa Muerte di Napoli: Rifredi e Scena Verticale
NAPOLI – “Per consiglio, nelle prossime statistiche eliminate Napoli, è troppo fuori scala, esagerata, per poterla misurare” (Erri De Luca). New York è la città che non dorme mai, ma anche Napoli non scherza. Qui puoi trovare, a qualsiasi ora del giorno e della notte, il fritto in tutte le sue sfumature, le granite, le sfogliatine, le canzoni di Pino Daniele che arieggiano, le facce stralunate di Totò su muri e bandoni, le frasi di Troisi, le maglie di Hamsik o Insigne, infiniti personaggi divenuti statuine del Presepe, Pinocchi rossi, Pulcinella in varie salse, Maradona in ogni formato, dalla bandiera…
La Cenerentola di Gioachino Rossini: in scena al Teatro dell'Opera di Roma con la regia di Emma Dante
Nonostante le variegate versioni in cui è stata raccontata, la Cenerentola è un fiaba che è sempre di moda e attuale. Sulle note musicale di Gioachino Rossini, la Cenerentola è un giocoso dramma in due atti tratto dal libretto di Jacopo Ferretti e basato sul libretto francese di Etienne per Cendrillon di Isouard. Ad ospitare lo spettacolo con la regia di Emma Dante è stato il Teatro dell’Opera di Roma, dilettando adulti e bambini con fantasia, ironia, comicità ed eleganza, fino a giovedì 13 giugno. Dopo qualche minuto di sola esibizione orchestrale, si apre l’ampio sipario di velluto rosso, riservando…
      Vigilia di Natale. Due giornalisti devono farsi venire una buona idea per un pezzo. Ad un certo punto l’occhio cade su un libro L’ultima strega che parla dell’ultima donna condannata a morte per stregoneria in Europa, Anna Goeldi, nel lontano 1782 a Glarona. Il musical è tornato al Teatro Sistina di Roma per due imperdibili serate il 14 e il 15 Giugno 2019. Dopo un prologo la scena cambia e veniamo trasportati indietro nel tempo. Anna Goeldi prende servizio presso la famiglia Tschudi ed entra in contatto con il capo famiglia Johann Jakob, sua moglie e Sara,…
"Glicemia500" illumina lo "ShowCase" di DanceHaus
MILANO – Come sta la danza contemporanea italiana? Com'è la sua salute? Per quello che abbiamo visto nella due giorni dello “ShowCase” all'interno di Dance Haus, non l'abbiamo trovata agonizzante ma nemmeno in forma splendida, con alcune esili punte, molti stereotipi da rivedere, varie ingenuità, qualche guizzo isolato, comunque distante da quello che possiamo vedere a livello europeo. C'è uno scarto visibile, palese, indubbio. Non siamo a Berlino, a Bruxelles o in Olanda questo è chiaro: il gap si sente. Quattro strutture, per il secondo anno, DanceHauspiù, Centro Nazionale di Produzione della danza, e le compagnie Fattoria Vittadini, Naturalis Labor…
Gesù, Maria Maddalena e gli altri: il Vangelo secondo Giorgia Mazzucato
La presenza esile eppure mastodontica di Giorgia Mazzucato riempie il piccolo palco del Teatro Studio Uno, ad altezza d’uomo, dando l’impressione di poterla toccare se appena si allungasse il braccio. Lei è a tratti con noi e in un altro luogo, sospesa tra un passato lontanissimo (esattamente 2019 anni fa) e un presente che echeggia cronache inquietanti di ignoranza, razzismo e brutture musicali. Gesù aveva l’erre moscia, spettacolo andato in scena sabato 8 giugno, parla di Gesù portandolo ora in prima persona, figura timida ma amichevole, resa simpatica da un buffo difetto di pronuncia, ora attraverso il personaggio forte e…
Tutti ingabbiati nella scatola del "Vanja": Alex Rigola esalta Cechov
PADOVA – La libertà sembra ad un passo. Tutto ci dice che puoi smettere quando vuoi: di stare qui dentro, di recitare, di essere altro da quello che senti essere la tua più vera ed intima natura. Tanto che la porta è aperta, ma nessuno ne esce, il soffitto non c'è ma un altro, più in alto, è pronto a inglobarti e chiudere la visuale verso le stelle. Anzi rimanda il tuo stesso riflesso, piccolo, colorato, nel vetro a metri di altezza. Non si tratta di Cechov ma di vita, reale, calpestata, vissuta, intrapresa, questo “Vanja. Scene di vita” molto…
Scopriamo il lato umano di Gesù con Giorgia Mazzucato
Sabato 8 giugno il Teatro Studio Uno di Roma ospita lo spettacolo di Giorgia Mazzucato, Gesù aveva l’erre moscia, che racconta con leggerezza e la dose di estro e fantasia che contraddistingue l’attrice padovana la vita e la personalità del figlio di Dio. Incontriamo Giorgia per farci raccontare il suo spettacolo, che cerca di avvicinare una figura mitica al pubblico più eterogeneo: credenti ma non solo. “Gesù aveva l’erre moscia affronta il tema delle religioni dal punto di vista di Gesù, come personaggio storico ma soprattutto nel suo lato più umano. Mi sono messa nei suoi panni e ho immaginato…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM