Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

“Ifigenia in Aulide”: “Santa Estasi” di Antonio Latella online su ERTonAIR
Una tavola attorno alla quale siede tutta la famiglia. Incipit tragoedia: è tra claustrofobiche mura domestiche che si svolge l’intera azione di Santa Estasi (2016), ciclo in «otto ritratti» che Antonio Latella dedica agli Atridi e che a partire dal 23 maggio con Ifigenia in Aulide, è disponibile su ERTonAIR.È tra i calici di vino e le pietanze che germina il seme della colpa, durante quel banchetto – che si rivelerà essere un macabro convivio cannibalico – a cui Atreo (Leonardo Lidi) invita il fratello Tieste (Ludovico Fededegni) «per ricomporre le membra della famiglia lacerata». Non una goccia di sangue…
Amleto come specchio della contemporaneità: l'influenza del personaggio sulle arti
Amleto come specchio della contemporaneità: quanto il celebre personaggio della tragedia shakespeariana ha influenzato non solo il teatro nel corso dei secoli ma anche il cinema, la danza, le arti figurative. “Amleto”, attore e ballerino fino ai confini del mondo. Nella fiorente stagione teatrale elisabettiana era particolarmente gradita dal pubblico la “tragedia di vendetta”. L’“Amleto” di Shakespeare, nonostante ne tragga spunto, si allontana da quel genere teatrale innovando il concetto di vendetta: il Bardo, infatti, sposta il focus dall'azione al percorso interiore che conduce all'attuazione della vendetta stessa. A lungo, il principio “occhio per occhio, dente per dente” è stato…
RomaEuropa Festival lancia Powered by Ref: spazio agli under30
Largo ai giovani artisti emergenti. RomaEuropa Festival decide di schierarsi dalla parte di autori e registi tra i 20 e i 30 anni per aiutarli nella realizzazione delle loro produzioni con la concessione di spazi e l’affiancamento di professionisti, coinvolgendo anche altre realtà istituzionali e artistiche del territorio. La creatività per essere viva ha bisogno di sostegno e questa esigenza è sempre tenuta in considerazione dal REf e dal suo direttore generale e artistico Fabrizio Grifasi. Come già successo nel 2017 con la sezione Anni luce, a cura di Maura Teofili e realizzata nello spazio indipendente di Carrozzerie n.o.t., dedicata…
Radiodramma 2.0: un nuovo progetto dell’attore e drammaturgo Dino Lopardo al fianco di Amnesty International
Corre sul web la proposta dell’attore e drammaturgo lucano Dino Lopardo per raggiungere il pubblico al tempo della pandemia. Un omaggio ai sanitari impegnati in corsia contro il Covid-19, che ha fatto registrare in pochi giorni decine di migliaia di visualizzazioni: è il video “NessunoEscluso”, promosso da Amnesty International, scritto e realizzato dall’attore e drammaturgo burgentino. “Nell’impossibilità di poter andare in scena con tutto me stesso ho deciso di prendere solo una parte di me – la voce -  e raccontare queste storie” spiega  Dino Lopardo. “NessunoEscluso” è solo il punto di partenza di un percorso artistico più ampio, un “radiodramma 2.0”, che…
Il collettivo Attrici Attori Uniti: «Abbiamo il diritto di essere ascoltati»
Gli artisti interpretano il mondo e lo rendono visibile agli occhi di chi sa ascoltare. Non fanno solo divertire, veicolano i diversi significati dell’arte in modo autentico, diventano mediatori di storia e di cultura ed esplicitano ciò che potrebbe essere soltanto intuito. I lavoratori dello spettacolo subiscono le conseguenze di un’emergenza inattesa senza tutele, garanzie o risposte concrete e la crisi del settore invade le coscienze degli organi di competenza. Attrici Attori Uniti nasce con l’intento di alzare la voce in maniera silenziosa, un collettivo con più di 2.200 iscritti costituito da attrici e attori, compagnie indipendenti, registi, drammaturghi, danzatori…
I Microfilm di Michele Di Mauro: l'Isola, Caro Gesù e Mezz'ora prima
FIRENZE – Questo periodo ce lo siamo lasciato alle spalle. Come una pugnalata. Le ferite, il sangue che scorre, le cicatrici avranno tutto il tempo per mostrarsi, i segni per farsi vedere, le grida sentire. Ma adesso è tempo di sole e di lasciare le case, le nostre mura, la nostra comfort zone non richiesta, la nostra tranquillità forzata, la nostra serenità casalinga coatta. Ci è mancato il contatto, gli occhi negli occhi, l'arte, la parola altrui che non fosse soltanto un bollettino di guerra, numeri freddi per raccontare in maniera spiccia e sbrigativa chi non ce l'aveva fatta. Invece…
Il primo ritratto d'autore online del Teatro Biblioteca del Quarticciolo: dialogo tra Marinella Guatterini e Enzo Cosimi su "La bellezza vi stupirà"
Se la cultura e l’arte hanno un compito, questo è di agire sull’uomo per cambiare il suo rapporto con la realtà. Un’esperienza di mutamento che passa prima dai sensi, la visto e l’udito, poi dall’emozione, gioia o disgusto, e infine si tramuta in consapevolezza. Da alcuni anni Enzo Cosimi, coreografo romano classe 1958, illumina zone d’ombra dove il nostro occhio solitamente non cade, per disattenzione o vigliaccheria o persino semplice abitudine ed assuefazione, con un discorso sperimentale che ci afferra per il nostro bavero interiore e scuote l’animo. Una commozione a cui fa seguito una presa di coscienza di una…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM