Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Al Romaeuropa Festival “Le mouvement de l’air” non sposta una foglia

Dopo lo spettacolo del 2013 “Hakanai”, Adrien Mondot (metà scienziato e metà giocoliere) e Claire Bardainne, (grafica esperta di scenografia digitale) meglio conosciuti come collettivo Adrien M/Claire B, tornano al Romaeuropa Festival con “Le mouvement de l’air”.
Una scenografia digitale di immagini proiettate e fasci di luce sulle tre pareti di un parallelepipedo aperto costituiscono il terreno virtuale su cui Rémy Boissy, Farid-Ayelem Rahmouni, Maёlle Reymond, realizzano le loro danze.
Un’ora e un quarto in cui la lotta tra reale e immaginario viene raccontata attraverso lampi luminosi, inseguimenti, contrasti con un intangibile attrito, rumori di tempesta e musica dal vivo, in un’atmosfera, a tratti, dal sapore “capoeireño”.
Ora dervishi rotanti ora anima che si stacca dal corpo, i movimenti dei tre performer spesso anticipano senza interagire veramente con l’ambiente; i gesti non stupiscono né affascinano e il gioco, costruito all'interno di un sofisticato dispositivo digitale, risulta così fine a se stesso.
La coreografia di Yan Raballand, con la collaborazione di Guillaume Bertrand, non racconta, non trascina, non trasporta e forse, nella rappresentazione del sempre verde rapporto uomo-donna, risulta didascalica e poco sorprendente.
Mentre la musica dal vivo celebra una tanto agognata “libertè” a cui, a questo punto, tutti noi aspiriamo, anche il disegno luci di David Debrinay sembra svelare il trucco accostando le ombre alla proiezione digitale e rovinando la magia.
Anche se i performer imbracati sembrano volare, lo spettacolo non decolla. Il tentativo di librarsi fallisce.
Si resta, ancora più pesanti, inchiodati alla sedia senza mai aver provato l’inebriante sensazione di restare "con i piedi ben piantati sulle nuvole".
Credits dello spettacolo: http://romaeuropa.net/festival-2015/le-mouvement-de-l-air/

Miriam Larocca 25/10/2015

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM