Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Presentato il nuovo libro di Isabel Russinova, “Reinas”: un omaggio all’universo femminile attraverso le figure di sei grandi donne

Sono sei grandi donne, o meglio sei celebri figure di donne mitologiche, le protagoniste assolute del nuovo libro di Isabel Russinova, “Reinas”, presentato presso la libreria Arion di Montecitorio, con gli interventi di Emilia Costantini e del Prof. Bruno Roberti.
“Reinas” è un saggio che raccoglie sei ritratti di donne che hanno fatto la Storia, regine che hanno vissuto lontano dal nostro tempo, ma hanno segnato la nostra storia, guerriere che appartengono al mito e che sono diventate mito grazie alla loro forte personalità, il coraggio e le loro scelte, che le hanno portate a percorrere la via più dolorosa e in salita per raggiungere gli obiettivi propri e per il bene comune, consegnando un altissimo profilo di se.
Così l’autrice, essendo essa stessa una donna di teatro, le racconta in maniera teatrale, descrivendole in momenti particolari, drammatizzando la storia e dando vita a dei veri atti unici in cui si possono conoscere Berenice, figlia di Erode Il Grande, principessa giudea che ha cercato di pacificare romani ed ebrei; Galla Placidia, imperatrice romana rapita da Alarico, che amò Ataulfo e volle unire barbari e romani sotto lo stesso credo cristiano; Pentesilea, regina guerriera delle amazzoni, che combatté gli uomini per combattere le guerre; Rosina Crocco, “briganta”, una delle protagoniste del grande movimento femminile del nostro sud nell’800; Tanaquilla, nobile etrusca sposa di Lucumone, che diventerà Tarquinio re di Roma; Agatha, prima presidente donna della Repubblica di Malta e dell’Europa del 900.
“Sono personaggi che mi hanno scelto e sono entrati casualmente nella mia vita”, afferma la Russinova, “sono figure magari poco conosciute che con le loro scelte hanno segnato la società e sono state capaci di raccontare la donna, la sua forza, la determinazione, la dolcezza, la violenza, la bellezza, la volontà, l’intelligenza, l’astuzia, l’intuizione, la resistenza”.
È un libro di voci di donne, come ha sottolineato il Prof. Roberti, che ne ha curato anche la prefazione, e il silenzio della storia e del potere ha spesso nascosto il ruolo che le figure femminili hanno avuto rispetto all’evoluzione dell’umanità, che più volte ha avuto la tendenza a rimuovere la loro potenza.
In virtù della condizione della donna di oggi e dei soprusi che ancora adesso è costretta a subire, “Reinas” si rivela quindi un lavoro dotato di una forte attualità, un omaggio all’universo femminile con il desiderio di raccontarlo per incoraggiarlo ad essere sempre orgoglioso della sua anima e della sua forza interiore, in quanto Berenice, Pentesilea, Galla, Rosina, Agatha e Taraquilla, rappresentano le tante donne che in tutti i tempi illuminano l’umanità.

Maresa Palmacci 29/05/2016

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM