Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 641

“La Tentazione”: scandali e passione nel nuovo libro del giornalista Fabrizio Peronaci

Passione, gelosia, lussuria, invidia, bugie, segreti e desideri. Sono tanti i temi scottanti che il giornalista del "Corriere della Sera", Fabrizio Peronaci, ha scelto di inserire nel suo nuovo libro dall’eloquente titolo “La Tentazione”, edito da Centauria Libri. Caposervizio della sezione romana dello storico quotidiano, Peronaci racconta in questo suo nuovo lavoro due storie, legate strettamente tra loro e tenute ben nascoste dallo Stato del Vaticano, perché entrambe capaci di far vacillare uno dei cardini dell’istituzione ecclesiastica romana: la castità.
Con uno stile asciutto e chiaro, tipico di chi svolge la sua professione, il giornalista ricostruisce attraverso la forma del romanzo il recente scandalo sessuale, che ha colpito nell’ottobre del 2015 l’ordine dei Carmelitani scalzi, una delle Congregazioni più importanti dell’intera Chiesa, pubblicando integralmente l’intero dossier secretato sulla vicenda. Il libro porta alla luce la storia, purtroppo vera, relativa a episodi di sesso a pagamento in seno alla Casa generalizia dei seguaci di Santa Teresa d’Avila, che costrinse addirittura Papa Francesco a chiedere pubblicamente scusa a nome dell’intera Chiesa a tutti i fedeli per lo scandaloso avvenimento.Latentazione01

I rapporti sessuali dei membri dell’ordine all’interno di Villa Borghese del 2015 costituiscono, però, solo la cornice dell’intero romanzo/inchiesta, il punto da cui partire per poter indagare, scavare in profondità, nelle pieghe più buie e segrete della Chiesa, attraverso il racconto di un’incredibile e vera storia d’amore tra un insigne reverendo della congregazione e una professoressa. Anche per raccontare questa seconda vicenda Peronaci mantiene sempre un approccio giornalistico, ma il lettore resta immediatamente incastrato in questa complessa trama fatta di amore, segreti, bugie e illegalità. A raccontarla, infatti, non è solo il giornalista, dall’alto della sua professione, ma la stessa protagonista femminile, decisa finalmente, dopo anni e anni di silenzio, a prendersi la sua vendetta sull’istituzione religiosa, che ha sempre ostacolato la sua felicità. Attraverso le parole semplici e dirette della Dama Nera, così soprannominata dal reporter, nel libro, capitolo dopo capitolo, emerge non solo una potente e pericolosa storia d’amore, ma anche l’attuale riflessione sull’obbligo della castità nel ventunesimo secolo per i membri della Chiesa.

“La Tentazione” apre molte domande nel lettore, così come in Peronaci, che si è trovato non solo in possesso di un dossier segreto, ma anche di una potente e sconosciuta relazione tra una laica e un prete, durata decenni. Il romanzo mostra la fragilità delle regole cristiane, ma soprattutto mette in evidenza l’umanità e la carnalità degli uomini di Chiesa. L’eterno dissidio interiore tra una vita casta e la lussuria emerge chiaramente dalla prima all’ultima pagina del romanzo, come racconta la stessa Dama Nera, parlando del suo Eddie: “Ha scelto me, mi ha amata, ha dato e ricevuto attenzioni, ma alla fine ha preferito un altro. Non è facile competere in amore, quando il tuo rivale è Dio”.
L’autore si interroga, senza mai suggerire al lettore una soluzione definitiva, ma dando sempre la possibilità di scegliere, di farsi una propria opinione, mediante una scrittura essenziale ed oggettiva. Il fatto però che lo scandalo di Villa Borghese non sia mai stato concluso con un regolare processo e che il duraturo amore tra il carmelitano Edoardo Raspini e la Dama Nera sia sempre stato tenuto nascosto, attraverso trasferimenti e lunghi silenzi, non fa altro che mostrarci l’immagine di una Chiesa ancora probabilmente, non pronta a rendere pubblici i suoi scheletri nell’armadio, ma soprattutto ancora molto lontana da una possibile modernizzazione delle sue regole. “La Tentazione” di Peronaci evidenzia dunque il contrasto interno al Vaticano, dove da una parte l’obbligo di castità viene continuamente e ripetutamente disatteso e da più parti condannato, ma dall’altra risulta ancora impossibile accettare che i tempi siano cambiati e che alcune regole ormai non abbiamo,forse, più molta ragione di esistere.

Eleonora D’Ippolito 25/04/2017

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM