Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 765

Esce su Amazon il libro con il nuovo capitolo delle avventure di Francesco Rossini

La nuova avventura del video maker e regista Francesco Rossini è ora disponibile su Amazon, sia in formato Kindle che fisico con copertina flessibile. "C’erano Rossini, i Calandra e il Castello di Calatubo”, è il terzo volume con al centro il personaggio creato dalla penna di Mosby Eugenio Bollani.
Nel settembre 2020, il protagonista, con tre suoi amici, Ginevra Corsi, Simona Palmer e Giubbox alias Giovanni Villani, parte dall’Altipiano della Paganella in Trentino per raggiungere la Sicilia a bordo della sua Duster gialla. Il gruppo dovrà ben presto abbandonare i propri progetti di una tranquilla vacanza nell’isola quando Rossini sarà incaricato di svelare le cause di una morte apparentemente banale. Le indagini lo spingeranno a diversi inaspettati incontri, a confrontarsi con la disabilità di Sasà, la saggia cultura di Angelo La Porta, la enciclopedica conoscenza di Enea Anchesini e la musica dei Calandra&Calandra, rinomata band locale. Occasione questa per dare voce a tutti i professionisti della musica popolare, uno dei settori più colpiti dal lockdown. Un avvincente mystery calato nella stretta attualità, che è anche un itinerario tra le storie e le bellezze paesaggistiche e gastronomiche di Palermo, in cui il lettore stesso potrà immergersi.
Come nei libri precedenti, tramite il cellulare è possibile infatti inquadrare i qr-code abbinati al testo, per ammirare le voci dei protagonisti e i luoghi dove si svolgono le vicende. Un grande viaggio con l'immaginazione che non farà che accrescere il desiderio di compierlo "fisicamente".
Creativo, videomaker e regista, Mosby Eugenio Bollani è stato un pioniere in diversi campi. DJ nelle neonate radio libere, il primo a fare un videoclip musicale e a ricorrere a giornalisti come testimonial delle proprie testate. Ha realizzato inoltre reportage su opere no-profit dall’Argentina alla Sicilia e firmato la regia di un documentario su Pavarotti e su lavori teatrali con protagonisti abili e disabili.

Luca Sottimano  11/05/2021

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM