Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

Libri

Vampiri. Nuova inchiesta sulle pensioni d'oro di Mario Giordano
"Si può andare in pensione ancora oggi a 55 anni con 5000 euro al mese? Si può riscuotere un assegno per 66 anni pur avendo lavorato soltanto 3 anni? Si può ricevere un vitalizio da 1.317.805 euro intascando pure il sussidio di disoccupazione? Si possono cumulare tre pensioni ed essere nominati presidente delle autostrade? Ma certo, che si può: basta appartenere a una delle fortunate categorie che mese dopo mese continuano a prosciugare le nostre tasche e il futuro del Paese. Dal 1° gennaio 2017 è saltato anche il piccolo contributo di solidarietà introdotto nel 2014. Così ora le pensioni…
Progresso e umanità, i due volti della Cina in “Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini”
La città di Shenyang, con i suoi otto milioni di abitanti circa, è la città più popolosa del nord-est della Cina, nonché uno dei centri industriali più importanti del paese. Un luogo brulicante di vita, collocato nel cuore della modernità d'Oriente, che fa da sfondo alla travagliata vicenda della famiglia Zheng, la quale invece alla modernità pare abbia totalmente voltato le spalle. A raccontarla Olivier Bleys, scrittore francese finalista al premio Goncourt 2015, con il suo “Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini”, in libreria dal 2 febbraio.Gli Zheng sono in cinque – padre, madre, figlia adolescente e nonni materni – e vivono in…
“Il giro del miele”: un racconto avvilito che avvince ma non convince
Mentre il fuoco scoppietta nel camino, Davide, giovane apicoltore, alcolista dal passato violento e tormentato, odiato dall’ancora amata ex moglie, e il vecchio Giampiero, falegname pacato e felicemente sposato, si confrontano dopo anni di silenzio in un fitto dialogo. Al presente si mescolano i ricordi, si riaprono ferite mentre porte si chiudono, misteri si sciolgono e altri riemergono. A scandire le parole dei due uomini, le tacche su una bottiglia di grappa: tra un bicchiere riempito e uno svuotato, tracannano uno la vita dell’altro, finché non giunge l’alba a ricordare che il tempo comunque passa ed è passato.Questa la storia…
Pagina 6 di 14

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#teatro #musica Oggi avrebbe 80 anni: il @SalaUmberto di #Roma ospita “Anche se il nostro maggio…”, tributo a… https://t.co/MBqkpXq00k