Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Video web nel settore food: storie, documentari, tutorial e ricette

Numerosi gli incontri dedicati al cambiamento del settore food con l’avvento dei social network alla Social Media Week Food&Wine, a cura di Paola Sucato, una sezione della Social Week Milan organizzata da DOING che è cominciata il 6 giugno in via Tortona, BASE Milano.
Esperti del settore, aziende, star up e giornalisti enogastronomici si sono confrontati su vari temi caldi: lo “spigoloso” tema delle recensioni, il mestiere del food blogger, l’utilizzo del social network per raccontare un viaggio enogastronomico, il food porn, l’utilizzo delle immagini per la promozione.
Oltre il testo dei post, le immagini e i contest, i video stanno ottenendo sempre maggiore successo sui social, soprattutto crescono le visualizzazioni da mobile. L’incontro “Video: storie, documentari, tutorial e ricette” ha dato spazio alle storie di chi ha trasformato la sua passione in lavoro o ha dovuto reinventarsi come Mauro Fermariello, fotografo affermato, che nelle sue Winestories racconta la produzione e la storia dei vini e viticoltori italiani. Lenny Pellico, invece, firma e gira le storie di Donne del cibo, una serie dedicata alle donne che hanno dedicato la loro vita alla cucina, disponibili sul canale “Cucina del Corriere della Sera”.
Unico nel suo genere in Italia è il progetto Unforketable di Elisia Menduni, nato otto anni fa con l’intento di comunicare la cucina di Niko Romito, è diventato un’enciclopedia video del gusto, con più di 200 ricette della cucina italiana, realizzate dallo chef stellato, che mostra l’esecuzione della ricetta passo passo. I video hanno un costo minino di 1.99, ma non si tratta di un progetto di vendita, è solo strategia di comunicazione. I video Unfortable sono molto scaricati all’estero.
Anche le aziende hanno dovuto inserire nella loro strategia comunicativa i video, come spiega Ilaria Mazzarotta, digital strategist di Buitoni ha presentato dei tutorial in 30 secondi, utili per dare spunto sull’utilizzo dei prodotti, pensato per il target di riferimento dell’azienda, le equilibriste, ossia le donne dai 25 ai 40 anni che vogliono fare tutto e bene.
Infine Edoardo Scognamiglio, co-fondatore della video agency Combo Cat, ha presentato uno spot per il web Danone, spiegando i punti di forza di un video seriale.
È ancora presto per valutare quanto i video sul web hanno influenzato concretamente gli acquisti, ma fra meno di un anno saranno disponibili i dati, nel frattempo cresce il numero di like, follower e visualizzazioni.

Gerarda Pinto 10/06/2016

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM