Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 679

A Parma torna “Cibus”: l'evento di riferimento dell'agroalimentare italiano

Nell’anno in cui si celebra il cibo italiano torna il Salone Internazionale dell’Alimentazione “Cibus”. L’evento, giunto alla sua 19° edizione, si terrà presso “Fiere di Parma” (Viale delle Esposizioni, 393A) dal 7 al 10 maggio. Riservato ai soli professionisti del food, il salone rappresenta un’occasione importante per conoscere le ultime tendenze del settore alimentare. La fiera, che secondo gli organizzatori accoglierà oltre 80000 visitatori provenienti da tutto il mondo, consentirà non solo di scoprire nuovi prodotti per il mercato ma anche di riflettere sugli scenari futuri di produzione e distribuzione del cibo. Cibus 2018 offrirà, infatti, la possibilità di seguire numerosi convegni e talks incentrati sull’innovazione e la sostenibilità. Una delle novità assolute di questa edizione sarà la conferenza sul marketing In Store organizzata dall’Università di Parma e IPSOS in cui si parlerà delle nuove tecnologie di riconoscimento facciale del consumatore; ci sarà spazio anche per il retail marketing, tema al quale saranno dedicati diversi incontri. Gian Domenico Auricchio, Presidente di Assocamerestero e Presidente di Fiere di Parma, insieme ad altri relatori parteciperà alla conferenza intitolata: “Il food italiano sui mercati esteri: l’esperienza di True Italian Taste”; durante l’incontro verranno analizzati i risultati raggiunti dal progetto promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico per valorizzare e salvaguardare il valore del prodotto agroalimentare autentico italiano
In una nuova area di esposizione, il “Cibus Innovation Corner”, sarà presente una selezione dei 100 prodotti più originali e innovativi; questi ultimi saranno protagonisti dei piatti che chef specializzati prepareranno per l’occasione. Nell’area di AICIG, l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche, i visitatori troveranno esposti una grande varietà di prodotti a denominazione d’origine.
L’intento principale degli ideatori di questa nuova edizione di Cibus, alla quale prenderanno parte oltre 3000 aziende espositrici, è quello di favorire la crescita produttiva e l’esportazione dei prodotti alimentari made in Italy.
“Cibus è tradizione e innovazione”. Queste le parole pronunciate da Andrea Olivero - Vice Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali - durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Nel suo intervento Olivero ha sottolineato che il 2018, l’Anno del Cibo italiano, è l’occasione giusta per porre al centro dell’attenzione un settore strategico per l’economia del nostro Paese.

Chiara D’Andrea 30/04/2018

Info: Cibus 2018

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

@toscadonati al @ClubTenco "I miei nonni, migranti al contrario, mi hanno insegnato la bellezza del diverso" https://t.co/7PHjom7AcB

Digital COM