Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

La 46a edizione della Sagra degli Agrumi a Muravera

È stata in programma dal 6 all'8 aprile 2018 la Sagra degli Agrumi nel sud della Sardegna, nel Sarrabus, a Muravera: un evento che richiama annualmente 30.000 persone tra turisti e abitanti del luogo. Promossa dal Comune di Muravera, in collaborazione con gli Amici della Sagra, la manifestazione è diventata già da anni un appuntamento imperdibile per gli amanti del folklore e dell'enogastronomia.

Protagonisti oltre le arance, i mandaranci, i limoni e i mandarini, che in questa terra maturano con sapori e colori veramente unici, saranno anche le sfilate dei costumi tradizionali della Sardegna: da Sassari a Nuoro, da Oristano a Cagliari: ogni paese come nelle feste più importanti dell'isola esibisce il costume che nei tempi antichi scandiva i ritmi della giornata. Momento centrale della Sagra è stata la sfilata di domenica mattina in via Roma con le Traccas e Etnotraccas, carri trainati dal trattore che rappresentanto vere e proprie scene di vita quotidiana dei secoli passati legate al mondo agricolo-pastorale, intervallate da musiche di gruppi folk. Alla tracca giudicata migliore sarà assegnato anche il premio maist'e traccas, riconoscimento fra i più ambiti.

tracca premiata nel 2017

Non sono mancate le maschere della Barbagia che segnano il legame atavico tra uomo e animale e i suonatori delle launeddasa, le tre magiche canne che costituiscono la colonna sonora immancabile nelle feste, nelle processioni religiose, e nei balli popolari della Sardegna. La sfilata è stata arricchita dal grandioso passaggio dei cavalli del Sarrabus, bardati con coccarde colorate e rosette, e con i classici sonagli al collo sos ischiglittos che tintinnano con ineffabile armonia al suono degli zoccoli. Quei cavalli dell'isola gentile e sanguinosa che il massimo poeta della Sardegna, Sebastiano Satta, immortalò nei celebri e amari versi dei Canti barbaricini: «O rosso cavallo, / O cavallo di gloria, hutalabì!». La manifestazione ha presentato anche mostre, laboratori artigianali, escursioni nei campi di agrumi, nonché eventi musicali come il concerto “Arance in musica” dell'orchestra Stravinskij dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri in programma venerdì 6 aprile, alle ore 17 in piazza Europa.

È questa un'impagabile occasione per visitare la città di Muravera che mostrerà le proprie vie ornate di tappeti, arazzi e stoffe di pregiata manifattura: una festa assicurata di colori e tradizione. 

Enrico Lecca 08/04/2018

Tagged under Muravera    Sagra degli Agrumi    Traccas    Etnotraccas    Sebastiano Satta   

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica #Motta live a #Firenze con il nuovo album #vivereomorire Benedetta Colasanti https://t.co/7BiirNWkXN