Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Estate in Abruzzo: anche il 2016 sarà all’insegna delle sagre

L’Estate è da sempre la stagione più attesa. Soprattutto i mesi di Luglio e Agosto spesso sono sinonimo di “ferie”, periodo ideale per potersi rilassare oppure viaggiare per scoprire nuovi posti, nuovi mondi.

L’Italia è un luogo privilegiato. Con le sue variegate bellezze (il mare, le colline, i monti, le specialità culinarie, le campagne verdi, i paesaggi bucolici o i piccoli borghi dalla tradizione folkloristica) il nostro paese offre l’opportunità di scoprire cibi e usanze magari desuete ma pur sempre affascinanti. Spesso uno dei modi per promuovere queste particolarità sono le Sagre, fenomeno popolare annuale sempre più in voga e tipicamente italiano.

Una delle regioni ricche di una grande varietà di questo tipo di festa, caratterizzata originariamente da una connotazione religiosa che, col tempo, ha perso, è sicuramente l’Abruzzo. La terra di D’Annunzio e Flaiano vede proliferare, proprio nei mesi di Luglio e Agosto, una serie di sagre di diverso tipo che permettono di conoscere prodotti tipici della terra “dei forti e gentili” e di scoprire territori, tradizioni, cultura di una regione non tra le più famose in Italia.

Ognuna delle quattro province (Teramo, L’Aquila, Chieti e Pescara), oltre alle bellezze naturali date dal Mar Adriatico, dalla zona dei Trabocchi, da monti come il Gran Sasso o la Majella e i rispettivi parchi, offre una moltitudine di eventi, feste popolari, mostre culinarie, degustazioni che anche nel 2016 verranno riproposte. Ce ne sono di tutti i tipi: da “Lu sparon’”, sagra che si svolge a Montepagano di Roseto degli Abruzzi (TE), sede tra l’altro della famosa Mostra dei Vini di Agosto, in cui viene proposta la “Pasta allo sparone”, una specialità della cucina tipica abruzzese fino ad arrivare alla “Sagra de la purchetta furces”, porchetta dalla cottura particolare e tipica di Furci, un paesino nel chietino, senza dimenticare la “Sagra dell’arrosticino” di Torre de’ Passeri (PE), sono solo tre delle tantissime feste che movimenteranno, nei mesi di Luglio e Agosto, una terra non troppo conosciuta ma assolutamente da scoprire. Specialmente se si ha tempo di viaggiare e voglia di scoprire.

 

Antonino Tarquini

18/06/2016

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM