Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Print this page

Cibus Connect. A Parma una fiera per “connettere” il Made in Italy

Parma si conferma capitale del gusto Made in Italy. Dopo il grande successo di CibusèItalia, il padiglione dedicato all’agroalimentare italiano a EXPO Milano2015 e Cibus 2016, il 12 e 13 aprile 2017, presso il quartiere fieristico di Parma, arriva Cibus Connect. Show cooking, forum e workshop, con 1.000 aziende alimentari italiane e centinaia di buyer da Stati Uniti, Asia ed Europa: “una fiera innovativa, con un format leggero” dove la parola d’ordine è “connettere” il made in Italy alimentare con il mondo.
Organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare, la manifestazione veste nuovi panni e si divide in due padiglioni, uno dedicato al fresco e l’altro al grocery. Tanti gli espositori e, accanto ai nomi più conosciuti, ci saranno circa 100 produttori di “nicchia” in un’area Slow Food, al fine di favorire il mercato delle piccole imprese che da sempre costituiscono il tesoretto dell’eccellenza alimentare italiana.CibusConnect002
A Cibus Connect sarà possibile incontrare top buyers nazionali e internazionali e alle aziende sarà offerta la possibilità di valorizzare i propri prodotti in esclusivi moduli espositivi, con show cooking personalizzati. Potranno, ancora, partecipare ai numerosi workshop in programma e prendere parte agli appuntamenti plenari nei quali verranno approfonditi temi legato all’internazionalizzazione del food italiano.
Tra i relatori, gli imprenditori Guido Barilla, Marco Lavazza, Giampiero Calzolari (Granarolo), Francesco Mutti, Alberto Balocco, Paolo Zanetti, Jean Marc Bernier. Per le istituzioni, saranno presenti i Ministri Martina, Clenda e Lorenzin, oltre a Luigi Scordamiglia di Federalimentare e Michele Scannavini (ICE). È previsto anche l’intervento dell’esperto Valerio De Molli, Managing Partner di TEH-Ambrosetti.
Cibus Connect si collocherà nella stessa settimana del Vinitaly e grazie a un accordo con VeronaFiere porterà nella città emiliana molti buyers internazionali che avranno la possibilità di programmare una visita a entrambe le manifestazioni.
“Un modello fieristico – ha affermato Antonio Cellie, Ceo Fiere di Parma - che consente a Cibus di accentuare e approfondire la sua missione: valorizzare il Made in Italy alimentare”. L’alto livello di sostenibilità e un legame inscindibile tra territorio e tradizione sono elementi distintivi delle eccellenze alimentari italiane: “Cibus Connect sarà un palcoscenico internazionale in cui questi contenuti verranno illustrati al mondo – ha sottolineato Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare - per far capire a tutti l'univocità e l'inimitabilità dei nostri prodotti”.

Federica Nastasia 09/12/2016