Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Roma: alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna la danza dialoga con l’arte

La danza sposa l’arte e va al museo: si terrà infatti domenica 29 novembre 2015, alle ore 16, presso la Sala del Mito della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, una conferenza-dimostrazione di Cristina Caponera (docente di Tecnica contemporanea) e Sandra Fuciarelli (docente di Composizione della danza) su Doris Humphrey e José Limón - due coreografi della Modern Dance tra architettura e scultura, introdotte da Claudia Celi (docente di Storia della danza), con gli studenti diplomandi del Triennio contemporaneo dell’AND.
Prosegue quindi la collaborazione tra l’Accademia Nazionale di Danza, diretta dal Maestro Bruno Carioti, e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, diretta da Cristiana Collu, con gli incontri incentrati sulla valorizzazione e il recupero del patrimonio storico dell’arte coreutica, ideati e coordinati da Francesca Falcone, docente di Teoria della danza presso l’AND, ed Emanuela Garrone, Storico dell’arte presso la GNAM, con la collaborazione di Elena Viti, docente di Propedeutica della danza presso l’AND.
Questo incontro sarà incentrato sulla filosofia e sulla tecnica di Doris Humphrey e José Limón, tra i più grandi interpreti della Modern Dance, che nelle loro coreografie hanno fatto propri i processi di costruzione spaziali dell’architettura e della scultura.
Attraverso illustrazioni storiche, proiezioni-video, sperimentazioni pratiche, esempi di lezioni e di ricostruzioni di brani tratti da repertori originali, il pubblico potrà assistere a un’ampia panoramica di una forma coreutica considerata oggi un classico della danza moderna.
Cristina Caponera e Sandra Fuciarelli sono tra le massime esperte in Italia di tecnica Humphrey - Limón, i cui principi hanno esercitato una grande influenza sulle nuove forme coreutiche sino ai nostri giorni.
I diplomandi del III Triennio contemporaneo si esibiranno in esercitazioni pratiche e nella celebre “Running Dance”, uno dei brani estrapolati da “Psalm” (1967), gioiello coreografico che fa parte del repertorio della José Limón Dance Foundation e che è stato rimesso in scena da Nina Watt nel giugno 2015 per lo spettacolo finale dell’Accademia Nazionale di Danza.
Gli studenti saranno accompagnati al pianoforte da Paolo Demitri e alle percussioni da Federico Di Maio.
Un interessante dialogo tra arti visive, discipline, saperi e tecniche.

Davide Antonio Bellalba  22/11/2015

Smartphone: Samsung e Apple in testa a vendite terzo trimestre

Il terzo trimestre dell'anno per il mercato mondiale degli smartphone si chiude con un +15,5% su base annua a 353 milioni di unità, grazie al traino dei Paesi emergenti, le cui vendite hanno sfiorato i 260 milioni di pezzi. Considerando i dati di Gartner, Samsung rimane al primo posto con 83,6 milioni di smartphone venduti, seguita da Apple che vende 46 milioni di iPhone e aumenta la sua quota dal 12,5% al 13,1%. Cede invece terreno la Microsoft che con il suo sistema operativo Windows passa da 3% all'1,7% del mercato.
L'analista Roberta Cozza ha affermato che nonostante sia stato annunciato Windows 10, la quota di mercato di Windows continuerà a restare piccola, perché i consumatori continueranno ad essere attratti dagli ecosistemi rivali. La piattaforma Android domina con l'84,7% del mercato, seguita da iOS di Apple al 13,1%. Entrambe sono in aumento mentre a scendere, oltre a Microsoft, c'è Blackberry, la cui quota mondiale passa dallo 0,8 allo 0,3%.
Guardando ai dispositivi venduti, quelli a marchio Samsung sono in lieve calo e rappresentano il 23,7% delle vendite, mentre quelli della Apple salgono dal 12,5 al 13,1%; queste due aziende sono seguite da tre cinesi: Huawei in crescita al 7,7%, Lenovo e Xiaomi in calo ed entrambe al 4,9%.

Krizia Ricupero 21/11/2015

Gourmet la proposta di GL events e Gambero Rosso alla crisi del settore enogastronomico

La parola d’ordine della prima edizione di “Gourmet - Expoforum Ho.re.ca Food&Beverage” è concretezza. Un evento dal 22 al 24 novembre 2015 a Lingotto Fiere di Torino organizzata da GL events in collaborazione con Gambero Rosso, rivolta al comparto Ho.re.ca. (Hotellerie, Restaurant, Catering) e Food & Beverage nata come risposta ai dati negativi della Fipe-Confcommercio. Si chiudono più ristoranti e bar di quanti ne aprono e i più colpiti sono gli under 35, che investono in attività legate alla ristorazione. Le associazioni di settore prevedono che nel giro di due anni chiuderà il 27% dei nuovi esercizi.
Gourmet vuole offrire, sia a chi opera già in questo settore sia a chi vi si affaccia per la prima volta, nuove soluzioni e nuovi format commerciali, fornendo inoltre un supporto dal punto di vista finanziario, fiscale e di marketing, al fine di ottimizzare gli investimenti e ridurre gli errori che possono portare all’uscita dal mercato. I comparti rappresentati spazieranno quindi dalle attrezzature, arredi e tecnologie per locali all’hotellerie e arte della tavola, dalle scuole di formazione alle agenzie che sviluppano strategie di e-commerce, webmarketing e comunicazione per la ristorazione, dai macchinari ai trasporti, dalle materie prime ai prodotti alimentari.
Un vero e proprio expo forum che si fonda su un sodalizio tra GL events, leader mondiale nel settore degli eventi, che cura l’organizzazione dell’evento e Gambero Rosso, uno dei più importanti brand in ambito Food & Beverage a livello nazionale e internazionale che si occupa dei contenuti del Forum – convegni, dibattiti, momenti formativi, workshop, degustazioni, contest - e la realizzazione dei contenuti editoriali per i canali media cartacei, tv e web.
Cinque i focus tematici della manifestazione: Food & beverage; vini & alcolici, Tecnologie;Panetteria, pasticceria, gelateria, caffè, cioccolato; Macchinari, attrezzature, arredi, arte della tavola, innovazione, design; Servizi, formazione, lavoro, e-commerce, web marketing
Ognuno dei 5 temi viene declinato secondo 2 filoni principali , il Forum, cuore pulsante di Gourmet: un ampio palinsesto di incontri, curato dal team redazionale di Gambero Rosso, sviluppato in 6 modalità: forum strategici, forum formativi, workshop, contest, degustazioni e le scuole di Gambero Rosso, e l’Area Expo, dedicata all’esposizione di macchinari, prodotti, servizi, formazione e attività di comunicazione e marketing.
A Gourmet sono protagonisti i maggiori esperti del settore enogastronomico e del management: ristoratori, chef stellati come Roy Caceres, Cristiano Tomei, NIko Romito; pizzaioli, come Simone Padoan, Giancarlo Casa, Gabriele Bonci e Davide Longoni; produttori di vino e birra, esperti di marketing e comunicazione della ristorazione; food photographer, come Bob Noto e Lido Vannucchi; rappresentanti di associazioni di categoria, medici nutrizionisti, consulenti legali e molti altri.
Grande spazio è dato al mondo digitale, al web marketing e alle nuove modalità di comunicazione online e sono numerosi gli incontri strategici e formativi per chi ha intenzione di aprire una nuova attività. Il Gambero Rosso appuntamenti e workshop , con uno spazio dedicato alle novità editoriali: Berebene 2016, un grande lavoro di scouting degli esperti del Gambero Rosso per dimostrare che si può bere ottimo vino spendendo non più di 10 euro, Pasticceri & Pasticcerie 2016, le meraviglie dell’arte bianca raccontate dalla prima guida dedicata alla grande tradizione dolciaria italiana e Foodies 2016, un viaggio tra più di 700 luoghi del gusto in giro per l’Italia.

Gerarda Pinto 21/11/2015

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM