Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 766

Via Appia Antica: cinque progetti per valorizzare il patrimonio

La Via Appia Antica è un patrimonio nazionale che comprende beni culturali e paesaggistici nei territori di diversi comuni del Lazio meridionale attraversati da questo tracciato storico. In occasione della Giornata Europea dei Parchi è stato presentato il nuovo “Sistema della Via Appia Antica nel Lazio”: si tratta di cinque diversi progetti che hanno come obiettivo un itinerario di valorizzazione unico che comprende i Comuni di Roma, Ciampino, Marino, il Parco Regionale e quello Archeologico dell’Appia antica. Fra i progetti, il primo – proposto dal Parco Archeologico dell’Appia Antica  – prevede un intervento sugli strumenti di mappatura e informazione virtuali, cartacei, didattici, di cartellonistica e segnaletica del contesto urbano e suburbano, unificandoli e integrandoli in un’unica piattaforma multifunzionale. Quest’ultima sarà affiancata dall’app “ItinerAppia”, realizzate da Coopculture e Istogramma, e grazie a esse i visitatori avranno modo di organizzare la propria visita al Parco in piena autonomia.

Il secondo progetto è curato dal Parco Regionale dell’Appia Antica e comprende l’area che si snoda fino alla località Frattocchie di Marino. È già stato avviato un lavoro di valorizzazione della vecchia struttura produttiva dismessa, trasformata in spazio polifunzionale autonomo. In questo progetto attività didattiche e formative affiancheranno il percorso di visita. La firma del terzo progetto è della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale e prevede la riqualificazione e la valorizzazione del complesso della Villa di Massenzio, una delle aree archeologiche più suggestive della campagna romana. La parte più importante del progetto ha visto il restauro conservativo e il recupero degli ambienti dell’antico Arco dei Cenci. Promotore del quarto progetto è il Comune di Marino e prevede una serie di opere di manutenzione e pulizia dei margini e dei basoli dell’antica strada per restituire l’immagine che ne ebbero i viaggiatori del passato. Il progetto ha previsto anche la piantumazione di alcune essenze tipiche del paesaggio locale. Il quinto e ultimo progetto è stato proposto dal Comune di Ciampino ed ha visto, anche questo, l’intervento sulla manutenzione dell’antica strada attraverso la messa in sicurezza di alcune aree e la sistemazione del Fosso del Cipollaro. I cinque progetti del Sistema della Via Appia Antica nel Lazio fanno parte dell’ambizioso programma di riqualificazione e valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio, voluto dalla Regione.

Noemi Spasari  04/06/2021

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM