Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Torna dall’1 all’8 ottobre 2022 la terza edizione del Festival Internazionale del Cinema di Matera

Dopo il successo degli scorsi anni, il Matera Film Festival torna nella città dei sassi con la sua terza edizione. Fino al 21 luglio sarà possibile iscrivere al concorso internazionale un lungometraggio, un cortometraggio e un documentario. L’opera dovrà essere stata realizzata a partire dal 2021. Per tutte le altre modalità di partecipazione sarà sufficiente seguire le indicazioni sul sito ufficiale del Festival: www.materafilmfestival.it
A scegliere l’opera migliore in ciascuna categoria saranno le due giurie, presiedute da due personalità di grande rilevanza all’interno del panorama cinematografico: Piers Handling, direttore dal 1994 al 2018 di uno dei festival più prestigiosi al mondo, il Toronto International Film Festival, e Sabina Guzzanti, nota comica e regista italiana conosciuta anche per i film "Viva Zapatero!" e "Draquila". Il montepremi di 10 mila euro, offerto da Camera Service Factory srl, sarà così suddiviso: 5 mila per i lungometraggi, 3 mila per i documentari e 2 mila euro per i cortometraggi.
Il festival sarà incentrato sulla figura di Pier Paolo Pasolini e celebrerà il centenario della sua nascita, senza dimenticare la grande importanza che la città Capitale della cultura 2020 ha avuto per il regista di Casarsa. Ad intervenire saranno i massimi esperti sulla vita e sull’opera pasoliniana, provenienti da prestigiose università statunitensi. In aggiunta, si festeggerà il sessantesimo anniversario dall’uscita del primo fumetto di Diabolik, dal genio creativo delle sorelle Angela e Luciana Giussani. Un successo che è andato oltre i confini italiani. Confermati Rai Cinema Channel e Salone Internazionale del Libro di Torino, come partnership culturali del Festival.
Questa terza edizione mira ad essere migliore delle precedenti, come dichiarato dal direttore artistico Silvio Giordano: “la terza edizione dell’evento si conferma per l’alta qualità della proposta culturale di cui nei prossimi mesi verrà rivelata tutta la sua straordinaria portata. Grandi ospiti internazionali, retrospettive di alto livello, concerti e presentazioni di libri completeranno il quadro di un’edizione che si preannuncia stellare”. E visto il successo delle precedenti non possiamo che augurarcelo.

Adele Porzia  12/05/2022

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Sentieri dell'arte

Digital COM