Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Si è tenuta ieri, nell’auditorium del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la conferenza stampa per “M’illumino di meno”, campagna che Rai Radio 2 propone da 15 anni e che, quest’anno, è dedicata all’economia circolare. Sono intervenuti il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa, il Direttore Generale Protezione della natura e del mare Maria Carmela Giarratano, il professor Andrea Segrè, Fondatore campagna Spreco Zero, il sindaco di Alghero Mario Bruno e per Radio 2 il capostruttura Domenico Cosentino e i conduttori di Caterpillar Laura Troja e Massimo Cirri.

L’imperativo di questa quindicesima edizione è RI-GENERARE: gli oggetti, i materiali, il cibo, tutto ciò che può avere una seconda, o addirittura una terza vita.

Per illustrare tale possibilità, apre la conferenza l’intervento di Lucia Cuffaro, Presidente del Movimento per la Decrescita felice, che concretamente porta con sé alcuni oggetti che rientrano nell’ottica del riuso intelligente e che spiegano ai presenti delle possibilità reali di trasformazione: un sapone derivato dall’olio esausto (senza imballaggi e packaging), un detergente realizzato con aceto e bucce essiccate, una polvere alimentare per dolci realizzata con gli stessi resti degli agrumi. La RIGENERAZIONE è un impegno attivo e costante, lento a volte, che però porta i suoi frutti.

Con questo obiettivo da anni Caterpillar cerca di sensibilizzare il grande pubblico, con una campagna rivolta alle scelte ecosostenibili, che si traduce in una giornata dedicata al riciclo e al risparmio energetico, nonché alla riflessione attiva sullo stato del mondo in cui viviamo. La campagna, essa stessa la rigenerazione di un verso ungarettiano che ben si sposa con “la poetica” dietro alle azioni, inizia nel 2005 e cresce ogni anno, proiettandosi su scala internazionale: inizialmente gli ascoltatori decidono di trascorrere un’intera giornata a luci spente, poi la comunità integra ed arricchisce il progetto con altre idee, presto vengono condivise dalle amministrazioni che spengono simultaneamente le maggiori piazze d’Italia. Nel 2008 si sono spenti la Torre Eiffel a Parigi, la Ruota del Prater a Vienna e la Colonna di Nelson a Londra.

Aderire non è più una scelta ma dovrebbe diventare un dovere e un’acquisizione di consapevolezza, per questo “M’illumino di meno” riceve quest’anno la Medaglia del Presidente della Repubblica.
Inoltre, nella giornata del primo marzo 2019, Caterpillar sarà in diretta dal Parco Agroalimentare Fico Eataly di Bologna per una grande cena ispirata alla sostenibilità e al recupero della tradizione contadina e come ogni anno Rai Radio 2 chiederà ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono necessarie.

 

Anche il Ministero si impegna aderendo al programma, venerdì 1 marzo saranno spente le luci dell’edificio di via Cristoforo Colombo, dell’Ispra e della Sogesid. Saranno al buio anche i parchi nazionali, mentre le aree marine protette accenderanno una luce a mare per testimoniare la necessità di attirare l’attenzione su una risorsa che dovrebbe essere salvaguardata (a questo proposito l’impegno del Ministro con la legge Salvamare che affronta il problema dell’inquinamento della plastica in mare).

Il mondo intero si muoverà rimanendo fermo, ricercando in ciò che già possiede l’opportunità di continuare a vivere bene, in modo sostenibile, per poter consentire un futuro di possibilità e benessere alle generazioni che verranno.

 

Silvia Pezzopane

27/02/2019

Qui la pagina Facebook ufficiale della campagna

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM