Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Presentata la nuova stagione del “Teatrodante Carlo Monni” di Campi Bisenzio

Il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio, con la direzione artistica di Andrea Bruno Savelli, in collaborazione con il Comune di Campi Bisenzio, proporrà fino ad aprile 2017 una ricca stagione, con circa 40 spettacoli tra commedie, concerti, balletti, teatro lirico e per ragazzi, oltre a vari eventi speciali. In merito il sindaco Emiliano Fossi ha dichiarato con orgoglio che questo teatro sta crescendo notevolmente negli ultimi anni e sta diventando via via sempre più autonomo.

Ad inaugurare la stagione, sabato 1 ottobre, sarà lo spettacolo “Sorelle Materassi”, grande classico di Aldo Palazzeschi, nella riduzione di Oreste Pelagatti e nell’adattamento di Gabriella Del Bianco.campi2
Per la stagione di prosa invece si susseguiranno dieci spettacoli con importanti nomi del mondo dello spettacolo. Ad aprirla sarà, il 29 ottobre , Renato Pozzetto con “Siccome l’altro è impegnato”. In cartellone poi, Anna Galena e Enzo Decaro, nella commedia del drammaturgo Foster “Diamoci del tu”; “Io ci sono” di Andrea Bruno Savelli, racconto della storia di Lucia Annibali, l’avvocato sfregiato dall’acido; la coppia Giulio Scarpati e Valeria Solarino nei celebri panni che furono di Sophia Loren e Marcello Mastroianni nel capolavoro di Ettore Scola “Una giornata particolare”. Il 2017 prenderà il via con Ettore Bassi che, ne “Il Sindaco Pescatore”, interpreterà l’eroe Angelo Vassallo, primo cittadino di Pollica, ucciso dalla camorra a causa della sua lotta all’illegalità e alla criminalità in Campania. A seguire, Anna Bonaiuto, Manuela Mandracchia e Vanessa Gravina porteranno sul palcoscenico “Le serve” di Jean Genet; Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi si destreggeranno tra i problemi di una coppia attuale in “Nudi e crudi”, per la regia di Serena Sinigaglia, mentre Marco Bocci, si calerà nei panni di Modigliani. E ancora: “Tre uomini e una culla”, brillante commedia sui trentenni di oggi firmata da Andrea Bruno Savelli, con Alessandro Riccio, Lorenzo Maglioni e Nicola Pecci, e in chiusura, l’8 aprile, Sandra Milo con Giorgia Wurth e Emiliano Reggente, saranno in scena con “100m2” di Juan Carlos Rubio.
campi3Non mancherà, in programma, anche la terza edizione di Campi da gioco, rassegna che unisce la passione per il teatro a quella per lo sport, con “L’importanza di non essere juventini”, uno spaccato dell’Italia di oggi letta attraverso la metafora del calcio firmato da Fulvio Maura, Angelo Sateriale, Alfonso Biondi e Valerio Vestoso , “Bestie da vittoria”, una lettura del romanzo del ciclista Danilo Di Luca, e il reading dell’ex calciatore Alberto Di Chiara in “Quella sporca finale”.
Nella proposta, vi sarà inoltre la nuova rassegna “Teatro nel Teatro”, con lo “Studio per Medea Soliloquio” di Valentina Banci, tratto da Seneca e Heiner Müller, “Altre Direzioni”, tratto dal libro del consigliere regionale Enzo Brogi e “Calde rose, racconti d’amore per Carlo”, di e con la compagna storica di Carlo Monni, Elisabetta Salvatori.
Varia l’offerta musicale, dalla classica al jazz all’opera. Tra gli eventi, “Orchestra in festa”, in collaborazione con l’orchestra dei ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole diretta dal maestro Edoardo Rosadini e l’Orchestra la Filharmonie, che, sotto la direzione di Nima Keshavaezi, proporrà una selezione di brani di Maurice Ravel, Hector Berlioz e Ludwig van Beethoven. Spazio in seguito al jazz con Notenoire, Ruben Chaviano al violino, Roberto Beneventi alla fisarmonica, Tommaso Papini alla chitarra e Mirco Capecchi al contrabbasso; “Morricone’s Mood”, con Massimiliano Calderai al piano, Delia Palmieri alla voce, Simone Santini al sax, Filippo Pedol al contrabbasso e Alessandro Fabbri alla batteria e “Da Bach ai Genesis”, con il contrabbassista Alberto Bocini e il pianista Alessandro Cavicchi.
Tornerà sul palcoscenico di Campi anche la lirica, con “La Traviata”, con la regia di Nicoletta Butini, le scenografie di Daniele Spisa e le coreografie di Maria Grazia Parisi, la danza con lacampi4 compagnia Junior Balletto di Toscana e la terza edizione di “Una città che danza”, manifestazione non competitiva dedicata alle scuole di danza del territorio campigiano organizzata in collaborazione con Accademia danza Hidron. E ancora: lo spettacolo “Peter Pan, l’isola che non c’è”, che vedrà in scena i danzatori della compagnia Antitesi, e il “Romeo e Giulietta” della compagnia Junior Balletto di Toscana in collaborazione con AMAT, per la regia di Davide Bombana.
Tra gli eventi speciali della stagione, l’inaugurazione della statua a Carlo Monni, domenica 23 ottobre, che sarà seguita dalla messa in scena di “I tempi cambiano, c’era una volta l’acqua cheta”, brillante commedia del vernacolo fiorentino, rielaborata dalla penna di Brunetto Salvini e con la regia di Andrea Bruno Savelli. In scena anche la Compagnia del grillo con “Gallina Vecchia”, “Dono e danza” con Accademia danza Hidron e Avis comunale Campi Bisenzio e “Paella”, in cui, da dicembre a marzo, una volta al mese sarà possibile gustare il saporito piatto spagnolo mentre sul palco artisti, attori, cantanti e danzatori proveranno pezzi inediti, in collaborazione con Cafè Dante.

Maresa Palmacci 01/10/2016

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM