Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Print this page

Milano: al Pacta Salone il teatro-canzone in un mix di Pirandello e Battiato

Al Pacta Salone di Milano, Battiato|Pirandello – l’uomo dal fiore in bocca e altre canzoni, uno spettacolo con Paolo Scheriani e la regia di Nicoletta Mandelli, dove in un mix di Teatro/Canzone alle parole di Luigi Pirandello e al suo “L’uomo dal fiore in bocca” si uniscono le canzoni di Franco Battiato, il tutto immerso nelle immagini proiettate che conducono lo spettatore in una dimensione onirica e a tratti surreale.
Un viaggio raffinato nella musica di uno dei più grandi cantautori italiani e nelle parole del drammaturgo agrigentino, vincitore di un Premio Nobel per la letteratura e indagatore dell’animo umano in tutte le sue sfaccettature.
“Potrebbe sembrare un azzardo, - spiega la regista Nicoletta Mandelli - ma ci sono similitudini linguistiche tra i due artisti, oltre ad accumunarli il fatto di essere entrambi nati in terra di Sicilia e avere una visione di un altrove e una forte tendenza alla spiritualità - vissuta in modo quasi esoterico dal drammaturgo e di spasmodica ricerca nel cantautore – che li rende molto più vicini di quanto ci si immagini”.
Le parole dell’opera di Pirandello prenderanno vita in un’ambientazione inedita, “dimenticatevi dell’uomo dal fiore in bocca, - del caffè alla stazione, dell’avventore e di tutto quello che credete di sapere su questo piccolo gioiello della drammaturgia pirandelliana – rivela la regista -. Ci saranno immagini e suoni. Per quanto paradossale possa sembrare, si vedrà l'immaginazione. Quasi una video/installazione”.
Lo spettacolo, che si svolgerà dal 4 a l 7 aprile, fa parte di Pirandelliana, eventonel segno di Luigi Pirandello dove, a seguire lo spettacolo “L’uomo dal fiore in bocca e altre canzoni”, in seconda serata, verranno proposti una serie di eventi che si concluderanno tutti con un “Brindisi Siciliano” offerto a tutti i presenti.
Luigi Pirandello (1867-1936) drammaturgo, scrittore e poeta italiano, insignito del Premio Nobel per la Letteratura nel 1934. Per la sua produzione, le tematiche affrontate e l'innovazione del racconto teatrale è considerato tra i maggiori drammaturghi del xx secolo. L'uomo dal fiore in bocca è un suo atto unico, esempio di dramma borghese nel quale convergono i temi dell'incomunicabilità e della relatività della realtà. Fu rappresentato per la prima volta il 24 febbraio del 1922 al Teatro Manzoni di Milano. È un colloquio fra un uomo che si sa condannato a morire fra breve, e per questo medita sulla vita con urgenza appassionata, e uno come tanti, che vive un'esistenza convenzionale, senza porsi il problema della morte. Pirandello, anche in questo caso, trasse il testo teatrale da una novella scritta anni prima e intitolata “La morte addosso”.
Franco Battiato, all'anagrafe Francesco Battiato, nato nel 1945 in Sicilia, è un cantautore e compositore italiano. Dopo l'iniziale fase pop degli anni sessanta, è passato al rock progressivo e all’avanguardia colta nel decennio seguente. Successivamente, è ritornato sui passi della musica leggera approfondendo anche la canzone d’autore.

Davide Antonio Bellalba  28/03/2019

Pubblicato in News