Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Da Villa Bottini ai social network: l’edizione 2020 del Wom Fest approda online

Il Festival della musica indie “Wom Fest” con sede a Lucca non si ferma nonostante l’emergenza Covid-19, decidendo di organizzare una rassegna affettuosamente chiamata “Home Edition”. A partire dal 15 Maggio, ogni 2-3 giorni, sui propri canali social pubblicherà delle video pillole i cui protagonisti saranno sei performer provenienti da mondi artistici diversi. Il format comprenderà live da casa, against the clock e tutorial, cogliendo l’occasione per continuare a scoprire e valorizzare le nuove promesse della scena musicale italiana, spaziando dal cantautorato all’r’n’b fino all’elettronica. Consapevoli delle difficoltà attraversate dal settore dello spettacolo a causa della pandemia, ma animati da un singolare spirito di talent scouting, i membri dell’Associazione Wom, hanno comunque voluto dimostrare vicinanza alla propria community trasferendo il Wom Fest su internet. Quest’anno, inoltre, in linea con l’emergenza sanitaria la rassegna coglierà l’occasione di sensibilizzare il pubblico sulle donazioni di sangue, invitando a partecipare live sui canali social Elena Amato, volontaria del Consiglio Frates Provinciale del territorio di Lucca e Piana che spiegherà l’importanza della continuità del servizio trasfusionale. Il palinsesto del programma 2020 vedrà la presenza di artisti talentuosi, alcuni già con una carriera avviata. Il 15 maggio salirà sul palco virtuale Francesco Sgrò, in arte Sgrò, a cui seguirà tre giorni dopo Novi, un pianista finissimo con centinaia di live alle spalle con la band Gatti Mézzi. Troveremo ancora in scaletta il 20 maggio PuSh, producer e beatmaker, il cantautore Ethan il 22 e per chiudere Andrea Ciacchini, produttore musicale, fonico e musicista, e Edoardo Florio Di Grazia, musicista dalle sonorità ricercate, rispettivamente il 25 e il 27 maggio. Un’opportunità, questa, di condividere e fare musica insieme dimostrando la forza e la voglia di rivalsa di quello che è il settore maggiormente colpito dal coronavirus.

Tiziana Panettieri  11/05/2020

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM