Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Centoventi scatti realizzati da Enrico Appetito, ripercorrono le riprese del "Giorno della civetta" per ricordare Leonardo Sciascia a cento anni dalla sua nascita

<<Il Cinema si interessa della Sicilia perché la Sicilia è Cinema>>, sosteneva Leonardo Sciascia.
A cento anni dalla sua nascita, proprio la Sicilia gli rende omaggio con una mostra visitabile fino al 19 settembre nella sua cittadina natale, 
Racalmuto, all’interno della Fondazione Leonardo Sciascia e che occuperà anche gli spazi delTeatro Regina Margherita, del Municipio e delle strade del paese.
Centoventi scatti realizzati da Enrico Appetito, ripercorrono le riprese del 
Giorno della civetta,il romanzo che nel 1961 fece conoscere la mafia all’Italia, raccontando gliomicidi commessi dalla malavitae la lotta del comandante Bellodi per arrestare i colpevoli. Dopo qualche anno il testo divenne un film diretto da Damiano Damiani, interpretato da Claudia Cardinale e Franco Nero.Ilcinema fu un importante amplificatore e il libro raggiunse una platea ancora più vasta di lettori.
Un’esposizione in cui il cinema e la fotografia si compenetrano, raccontando una regione “duale”, che unisce la bellezza unica dei suoi territori a elementi che, purtroppo, sono divenuti quasi un biglietto da visita: miseria, violenza e criminalità.
La mostra vuole celebrare soprattutto il coraggio e l'impegno di Sciascia, un modello di responsabilità da ricordare nel tempo 
nonchè un esempio per la società odierna.

Elisa Sciuto  27/06/2021

Foto: Fondazione Enrico Appetito

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM