Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Print this page

#arivederlastoria...rivivere i luoghi dimenticati in occasione di Dante 2021

Una interessante iniziativa social dedicata al patrimonio culturale italiano dimenticato. Dante per tutti, format culturale che si occupa della divulgazione della Divina Commedia e della cultura medievale, presenta, in occasione delle celebrazioni di Dante 2021, un’idea speciale: 

#arivederlastoria l’intento è quello di promuovere la valorizzazione di quei siti di interesse storico che sono poco noti o soggetti a incuria e creare un percorso - per ora solo virtuale - che permetta la condivisione della memoria e una riscoperta del patrimonio.

arivederlastoria 3Su Facebook e Instagram, attraverso l’utilizzo dell’hashtag #arivederlastoria verranno raccolti post e foto di luoghi abbandonati e dimenticati che meriterebbero una maggiore attenzione e valorizzazione per la loro rilevanza storica e culturale. Tutti i luoghi segnalati saranno inseriti nel catalogo digitale “#arivederlastoria” che rappresenta l’approdo tangibile del progetto.

Dante diventa quindi uno strumento che, scevro da qualunque retorica legata alla riduttiva figura di Sommo Poeta, potrà aprire la strada delle meraviglie nascoste alla coscienza e alla conoscenza di tutti.arivederlastoria 1

L’idea nasce da una riflessione sul verso “e quindi uscimmo a riveder le stelle”, l’ultimo della prima cantica della Divina Commedia, che descrive il momento in cui Dante esce dall’Inferno: in quel momento il Poeta non è solo, ma è accompagnato da Virgilio, il suo maestro. Virgilio è stato guida e maestro di Dante - spiega Spagnuolo - e tali possono, anzi devono essere per noi la storia e la tradizione. 

Per estendere l’iniziativa e quindi allargare l’idea di condivisione, ogni contenuto verrà corredato da una didascalia tradotta anche in inglese, per raggiungere coloro che fuori dai confini nazionali guardano con interesse al nostro Paese per l’immenso patrimonio culturale che possiede e che, talvolta, resta occultato e rischia di essere dimenticato.

LUCA MARIA SPAGNUOLO - Note biografiche

Luca Maria Spagnuolo, classe 1986, dopo la laurea in storia dell’arte, inizia la propria carriera lavorando in alcune gallerie d’arte prima a New York, poi a Berlino e successivamente a Roma. Il progetto “Dante per tutti” nasce nel 2015 presso un’associazione culturale romana e, ottenuto il patrocinio della Società Dante Alighieri, amplia la propria attività presso la Cripta della Chiesa di Santa Lucia del Gonfalone e in occasione di varie manifestazioni nella Capitale (come “Letture d’Estate” e “Lungo il Tevere... Roma”) e in altre città italiane. Nel 2020 l’approdo in teatro, sospeso a causa del Covid-19.

Dante per tutti è una iniziativa ideata e curata da Luca Maria Spagnuolo, storico dell’arte e studioso del medioevo. In ogni incontro, caratterizzato da una narrazione  coinvolgente e appassionante, viene proposta la lettura e il commento di un Canto dantesco, la cui tematica è correlata a un approfondimento sulla cultura medievale. Vengono proposti testi databili tra il XIII e il XV secolo, letti e discussi nella loro versione originale in volgare italiano: frammenti di leggende di Santi, diavoli e miracoli e brani provenienti dal repertorio giullaresco medievale. Tutti i testi provengono da manoscritti e incunaboli non editi o di difficile reperibilità, trascritti presso alcune delle più importanti biblioteche e istituti. Seppur antichi, questi brani costituiscono un’innovativa risorsa: un patrimonio non più solo per specialisti e studiosi ma finalmente restituito al pubblico.

 

Facebook: https://www.facebook.com/dantepertutti 

Instagram: https://www.instagram.com/dantepertutti/ 

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCP5I5vn_QVWHTdaW_P7rYOQ

Redazione 26/01/2021

Pubblicato in News