Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Roma: alla Sala Casella, Bruno Mereu e Ludovica Vincenti per Beethovenklavier

Nov 20

Il terzo appuntamento con le Sonate per pianoforte di Beethoven organizzate dalla Filarmonica Romana si è svolto domenica 19 novembre alla Sala Casella ed è stato affidato a due giovanissimi talenti, i più piccoli di questo secondo ciclo del Beethovenklavier, entrambi studenti di due delle più prestigiose scuole di perfezionamento musicale in Italia. Protagonisti Bruno Mereu e Ludovica Vincenti, provenienti rispettivamente dall’Accademia di Musica di Pinerolo e l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola che eseguiranno quattro sonate tratte dall’op. 10 (le nn. 2 e 3) e dall’op. 14 (nn. 1 e 2) pubblicate nel 1798 e ’99, spartiti che si caratterizzano per il carattere elegante, a tratti ironico e giocoso della produzione pianistica di Beethoven.
Ad eseguire l’op. 14 n. 2 e l’op. 10 n. 3 è stato dunque Bruno Mereu, diplomatosi con il massimo dei voti al Conservatorio “N. Paganini” di Genova nel 2009, vincitore del “Concorso internazionale per solista e orchestra” indetto dai Conservatori italiani grazie al quale si è esibito con la Sydney Chamber Orchestra nella loro unica data italiana.
Le Sonate op. 14 n. 1 e op. 10 n. 2 sono state invece affidate a Ludovica Vincenti, salentina di Maglie, classe 1989, che ha conseguito il diploma di pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e a 21 anni ha ottenuto il diploma di laurea in pianoforte solista presso il Conservatorio “Luigi Cherubini" di Firenze con il massimo dei voti e la lode. La passione per gli strumenti antichi la porta a conseguire il diploma di fortepiano e pianoforte romantico presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola. Ha ottenuto riconoscimenti e vinto numerosi primi premi in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali. Fra i concerti già tenuti, si segnala per il Maggio Musicale Fiorentino la partecipazione alla rassegna Beethoven al Fortepiano, prima esecuzione in Italia dell'integrale delle Sonate di Beethoven su strumenti originali, riscuotendo un notevole successo sia tra il pubblico che tra gli addetti ai lavori.

Davide Antonio Bellalba  20/11/2017

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM