Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Musica

La nuova impresa musicale di Dolcenera: L’Amore disperato di Nada torna in auge a Sanremo 2016
Già altri artisti, prima di lei, hanno rielaborato musicalmente il testo che, nell’estate del 1983, condusse l’allora giovanissima Nada alle porte dell’olimpo della musica italiana, “Amore disperato”, che la consacrò come una delle voci più ascoltate e apprezzate del suo tempo, e anche del nostro.Sanremo 2016 è la volta di Dolcenera che, forte di una voce dalle black nuances e dalle note graffianti, prova a dare del testo di Nada un’interpretazione musicalmente più vicina ai generi maggiormente ascoltati dei giorni nostri. La sua rivisitazione di “Amore disperato” diviene, quindi, un pezzo dance, con l’inserimento di note elettroniche e punk che…
Buon compleanno Faber!
Fabrizio Cristiano De André nacque a Genova il 18 febbraio 1940: settantasei anni più tardi – nonostante i diciassette trascorsi dalla morte – eccoci alle prese con l’istinto di riascoltare la sua voce venire su dal solco di un vecchio vinile, accogliere quelle parole – ora fendenti, ora calde come un abbraccio – e sussurrare “Buon compleanno Faber”. Che senso può avere festeggiare un compleanno che non c’è più, celebrare laicamente quella che ormai è un’idea che “dorme sulla collina”? Ne ha molto. E non per i continui tributi (più o meno “Fazio-si” televisivi, teatrali, musicali e anche cinematografici), né…
Un musicista “degenerato”: a Santa Cecilia concerto in memoria di Robert Kahn
“Anche la Bellezza è destinata a morire!Lei che avvince uomini e dei,non riesce a commuovere l'animo ferreodi Zeus stigio.Soltanto una volta l'Amore intenerì ilsignore delle ombre,E tuttavia sulla soglia, spietato, reclamòindietro il suo dono” (“Nänie”, Friedrich Schiller) Poco distante dalla dodecafonia di Schoenberg, aggrappato agli ideali e all’estetica romantica. Si inserisce in questo crinale la figura di Robert Kahn, compositore tedesco riscoperto in concerto dal pianista Mauro Arbusti al Conservatorio Santa Cecilia di Roma lo scorso 12 febbraio.Grazie al contributo del baritono David Greiner, pronipote diretto del compositore, della pianista Marina Cesarale, di Alessandro Marini al violino e di Francesco…
Roma: al teatro Argentina, per la Filarmonica Romana un concerto per cinque voci a cura di Federico Tiezzi su testi di Pier Paolo Pasolini
L’Accademia Filarmonica Romana prosegue la stagione al Teatro Argentina giovedì 18 febbraio (ore 21.15) con un nuovo progetto realizzato in coproduzione con la Compagnia Lombardi-Tiezzi e in collaborazione con il Teatro di Roma dedicato a Calderón unica opera teatrale di Pasolini ad essere stata pubblicata con l’autore in vita. PASOLINI: ROMA/SPAGNA (verso Calderón) – questo il titolo della serata – a cura di Federico Tiezzi su testi di Pasolini scelti e adattati da Sandro Lombardi e dallo stesso Tiezzi, si presenta come un concerto per cinque voci che vedrà sul palco accanto allo stesso Lombardi, l’attore Andrea Volpetti, la cantante…
GaLoni al Quirinetta: la bellezza delle cose semplici
“La distanza non è distanza ma benzina/ la fine non si decide, s’indovina. “ Timida, pulita e poetica. Le parole di “Spara sui treni”, canzone d’apertura del concerto di giovedì 11 febbraio di gaLoni, riassumono in due righe la cifra narrativa, compositiva e stilistica di questo cantautore.Emanuele Galoni, classe 1981 e originario della provincia di Latina, già dalle prime canzoni del suo live al Quirinetta, storico locale nel centro di Roma, ci trasporta nel suo mondo fatto di folk e polistrumentisti, di testi leggeri ma impegnati, di suoni semplici ma efficaci.Con due album all’attivo (“Greenwich” nel 2011 e “Troppo basso…
Un disco urgente, ruggente, grondante, rock: "Lunga attesa" dei Marlene Kuntz
"Forse la cosa più preziosa è stare qua a riflettere un po' sulla fecondità di una quiete immobile, stare qua ad avvantaggiarsi un po' di una quiete immobile. Fammi ascoltare il tuo silenzio. Prova a scoprire che puoi farlo parlare" (Marlene Kuntz, Fecondità) "Quanto è importante la narrazione per farci cogliere da una vera emozione". Parte tutto da questo verso, in cui si racchiude non solo il senso di un disco ma di 25 anni di sala prove, vita di palco e retropalco. È l'incipit di "Lunga attesa", decimo album dei Marlene Kuntz uscito il 29 gennaio scorso per la…
Il Quartetto Prometeo illumina la “Notte delle Dissonanze” di Mozart al Teatro Argentina
Vienna, 12 febbraio 1785. Nel suo nuovo appartamento lussuoso e centralissimo al primo piano di Schulerstrasse 846, il ventiseienne Wolfgang Amadeus Mozart riceve la visita (l’ultima) del padre: vuole toccarne con mano la fortuna, il vecchio Leopold, verificare che il figlio si sia fatto il suo posto nella capitale austriaca, e il compositore ha organizzato una serata speciale apposta per convincerlo a mettere da parte ogni avversione per le sue scelte azzardate. Dopo la rottura con l’arcivescovo di Salisburgo Hieronymus von Colloredo nel 1781, l’insediamento nella Vienna giuseppina come musicista di professione, indipendente dagli obblighi del mestiere di Konzertmeister stipendiato,…
Pagina 42 di 54

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM