Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"Onward", la Pixar ci invita ad essere noi stessi scatenando le nostre potenzialità

“Cosa saresti disposto a fare per un giorno in più?”, Onward comincia ponendo questa domanda. Il lungometraggio, la cui nuova data d’uscita italiana è il 16 Aprile 2020, non più 5 Marzo 2020 (cambiata in extremis a causa dell’emergenza coronavirus), racconta del desiderio di Ian di voler vivere un giorno in più con la persona cara venuta a mancare nella sua vita, il padre. La magia, di cui scopre possedere il dono, lo riporterà indietro, ma l’inesperienza con la stessa farà comparire un padre...a metà, dalla vita in giù. Ha un giorno di tempo per completare l’incantesimo, ma viene a mancare un oggetto fondamentale e la sua ricerca lo porterà a vivere un’avventura straordinaria con il fratello maggiore Barley, l’amico di sempre.

La Pixar, nel corso degli anni, ha dato prova di creatività, fantasia, voglia di sperimentare e scommettere su idee strane e folli sulla carta, ma che sul grande schermo si trasformano in emozionanti avventure. Un papà a metà sembra incredibile anche solo da immaginare, ma anche delle gambe possono diventare veri e propri personaggi in casa Pixar. Ian e Barley trascineranno il loro papà al guinzaglio superando pericoli ed ostacoli, attraversando strade e terreni impervi, avranno sì l’aiuto di comprimari, ma in più occasioni dovranno contare solo su loro stessi. Il loro viaggio si compie lungo una vera e propria plancia di gioco, vista nei primi minuti e che diventa un preludio alla loro avventura. L’ambientazione del film è ispirata a D&D (Dungeons and Dragons), gioco di ruolo molto famoso ancora oggi e di cui Barley è appassionato. Tuttavia l’elemento fantastico in Onward è il contorno di una storia dai valori universali. Rimanda al mondo fantasy la presenza di unicorni, draghi e magia che rendono surreale la quotidianità di cose e persone, ma è l’incredibile umanità del rapporto tra i due fratelli ad avere un impatto emotivo forte e commovente. La diversità dei loro caratteri li porterà a frequenti scontri di idee ed opinioni, ma come spesso accade, sono i momenti di difficoltà quelli di maggior unione. Il sostegno e la fratellanza di Barley porteranno Ian a scatenare il suo potenziale nascosto, diventando così un vero mago e uomo di cui il padre sarebbe stato orgoglioso. Cast Voci Onward

Alla conferenza stampa del film, tenutasi il 25 Febbraio 2020 a Roma nello spazio per eventi “La Lanterna”, hanno presenziato il regista Dan Scanlon, alla sua seconda regia dopo Monsters University (sequel di Monsters&Co ) e alcuni dei doppiatori italiani del film: Raul Cremona, Sabrina Ferilli, Fabio Volo, Favij, David Parenzo. Scanlon (al centro nella foto), con le sue esaustive dichiarazioni, ha così parlato del film: “Io e mio fratello ci siamo sempre chiesti come sarebbe stato trascorrere una giornata con nostro padre. Questa è stata genesi di Onward. Il processo produttivo del film è durato 6 anni, un tempo grosso modo normale per un film Pixar. Abbiamo scritto e riscritto, e poi siamo passati agli storyboard. Questo film cerca di far capire come trovare fiducia in sé stessi assumendosi dei rischi e scatenando le proprie potenzialità. Vi è un potenziale nascosto in ognuno di noi e Onward ci ricorda che bisogna mettersi alla prova per farlo venire fuori”. Oltre al film di Scanlon, un altro film Pixar approderà nelle sale cinematografiche italiane. Si tratta di Soul, in uscita il 16 Settembre 2020. A proposito di queste due uscite ravvicinate, il regista ha dichiarato: “Far uscire due film nello stesso anno non è stato un caso, ma un atto di volontà. E’ una splendida occasione. Nel team Pixar impariamo e ci aiutiamo l’uno con l’altro. Qualunque idea strana viene presa in considerazione”. Onward è un film maturo, ma non dimentica di giocare le carte dell’ironia e del divertimento, due elementi ben amalgamati nella storia. Forse non acquisterà la popolarità di altri affermati capolavori Pixar, per il momento almeno, ma state sicuri che il cuore ve lo ruberà in un modo o nell’altro. 

Tiziana Panettieri

Ph: Giuseppe Cambria

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM