Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Gran Galà del Cinema e della Fiction in Campania: premiati Matteo Garrone e Mario Martone

Nella splendida cornice del Castello Medioevale di Castellammare di Stabia è in arrivo la decima edizione del Galà del Cinema e della Fiction, appuntamento che celebra le produzioni televisive e cinematografiche ambientate a Napoli e in Campania, ma anche molte eccellenze del panorama italiano. 

L’ideatrice Valeria Della Rocca spiega che il festival è nato con l’intenzione di promuovere il cineturismo, valorizzando un territorio che ha ospitato il set di indiscussi capolavori d’autore. Durante la conferenza stampa romana, Marco Spagnoli, direttore artistico della kermesse, introduce il Premio Speciale alla Regia a Mario Martone: “Ha cambiato la storia del cinema napoletano. Ora stiamo assistendo al successo de L’Amica Geniale tratto dai romanzi di Elena Ferrante, ma proprio Mario ha aperto uno squarcio sul futuro con L'Amore Molesto tratto dal libro della stessa scrittrice”. Martone, ringraziando la giuria e la sua città natale, sottolinea: “Napoli vuol dire tantissimo per me, è un tale palcoscenico sul quale si incontrano e scontrano tante cose che riguardano l’umanità nel suo insieme. La Campania è nel cuore di tutte le cose che faccio”. garronemartone

Matteo Garrone, invece, riceve il Premio Miglior Film Drammatico per il suo Dogman che sta collezionando una serie di importanti successi, tra cui la prossima selezione per gli Oscar come miglior film straniero. Il regista romano condivide l’onore con il cast e soprattutto con il protagonista Marcello Fonte, che “si è fatto carico del film” e riguardo all’ambiente campano dichiara:” Ho girato tanto a Napoli, mi sento a casa. I miei lungometraggi hanno preso forma grazie alla generosità degli attori e dei luoghi” e in merito alle frequenti polemiche su ‘Gomorra’: “Ho sempre creduto che fosse giusto raccontare luci e ombre”. 

A unire questi due grandi nomi, oltre al talento, è una forte sintonia artistica. Garrone conferma: “Condividiamo una formazione di gusto. Entrambi partiamo da uno sguardo sul reale che non si accontenta di essere semplice rappresentazione didascalica, ma diventa trasfigurazione. In questo siamo molto vicini”.

Gli altri riconoscimenti saranno consegnati nella vera e propria cerimonia di sabato 13 ottobre. Tra gli ospiti, attesi: Vince Tempera (Premio speciale Cinema e Musica), Gaia Bermani Amaral (Premio Speciale Cinema e Moda), Franca Leosini (Premio Speciale Giornalista dell’Anno), Geppy Gleijeses (Premio Speciale Cinema e Teatro) e Cristiano Caccamo (Premio Speciale Rising Star). A presentare la serata, anche quest’anno, Maurizio Casagrande, insieme al padrino dell’evento, star della serie tv Il Segreto, Iago García. La manifestazione si aprirà già il 9 ottobre a Napoli con proiezioni, workshop, incontri e un corso di formazione per giornalisti. Oltre alla sezione Miglior Film Drammatico che vedeva in gara anche A Casa Tutti Bene di Gabriele Muccino e Napoli Velata di Ferzan Ozpetek, verranno svelati i vincitori delle categorie Miglior Film Commedia, Miglior Fiction, Miglior Corto e Miglior Attore e Attrice per ogni genere menzionato. A stabilire l’esito del concorso una giuria di giornalisti e critici cinematografici, produttori e attori: Titta Fiore, Alessandro Barbano, Marco Bonini, Valerio Caprara, Riccardo Grandi, Enrico Magrelli, Corrado Matera, Paola Minaccioni, Tonino Pinto ed Enzo Sisti

Sara Risini 4/10/18

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM