Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Cinema

Venezia 72: A Bigger Splash di Luca Guadagnino
Luca Guadagnino, fischiato dalla stampa accreditata del Lido, presenta A Bigger Splash, thriller di ampio respiro dai registri molteplici che non convince la critica, specialmente quella italiana. Remake liberamente ispirato al film La piscine del 1969 di Jacques Deray, con Alain Delon e Romy Shneider, il film riflette su tematiche universali con una scrittura che non è capace di reggere il peso della prossimità, finendo per snaturare la complessità del contesto di cui è portavoce.Accompagnato dallo sceneggiatore anglosassone David Kajganich, il regista sorpassa gli imperativi di genere per regalare uno spaccato di rinunce, rifiuti e violenze magistrale, finché limitato all'universo…
Venezia 72: "El Clan" di Pablo Trapero, una tranquilla famiglia argentina
L'Argentina ha vissuto il periodo storico della dittatura come un'epoca buia, controversa e difficile da catalogare. In quegli anni i dissidenti erano prevalentemente studenti universitari, giovani impegnati nella lotta politica che manifestavano, tra gli altri, per il diritto irrinunciabile alla libertà di espressione. Fu nel contesto di un regime violento e repressivo, che non non ha mai accettato la contestazione, in cui nacque uno dei fenomeni più degradanti della storia moderna: i Desaparecidos, estrema conseguenza di un governo dispotico, pronto a far sparire un'intera generazione pur di evitare una guerra civile. Arquimedes Puccio (Guillermo Francella), uomo rispettato dalle unità antisovversive…
Venezia72  "Rabin, The Last Days": il drammatico documentario di Amos Gitai sull'attentato di Tel Aviv del 1995
L'essere umano è una creatura entropica, destinata all'autodistruzione e al fratricidio: questo è il pensiero che ci accompagna guardando "Rabin, The Last Days", l'opera di Amos Gitai, in concorso alla 72esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, che ripercorre gli ultimi istanti di vita del premio nobel per la pace Yitzhak Rabin, il primo ministro israeliano ucciso in un attentato il 4 novembre 1995, e delle successive investigazioni effettuate dalla "Shamgar commission", una commissione composta dal Presidente della Corte Suprema Meir Shamgar, dal Generale Maggiore Zvi Zamir e dalla Professoressa Ariel Rosen-Zvi.Amos Gitai ricostruisce con minuzia l'attentato. Dopo aver terminato un comizio…
Southpaw - L'ultima sfida: il nuovo film di Antoine Fuqua
REGIA: Antoine FuquaSCENEGGIATURA: Kurt SutterCAST: Jake Gyllenhaal, Rachel McAdams, Naomie Harris, Forest Whitaker, Rita Ora, 50 Cent, Beau Knapp,Victor Ortiz, Miguel Gómez, John Cenatiempo, David WhalenFOTOGRAFIA: Mauro FioreMONTAGGIO: John RefouaMUSICHE: James HornerGENERE: DrammaticoDURATA: 123 MinDATA USCITA: 02 settembre 2015 Billy Hope (Jake Gyllenhaal) è un "southpaw", un pugile mancino che combatte rabbiosamente, abbandonandosi quasi ai colpi dati e ricevuti, sempre e comunque, senza pensare alle conseguenze; il sangue scorre durante i suoi incontri, non si risparmia mai conquistando ogni titolo nella sua categoria, pesi massimi leggeri. Il suo passato è doloroso e tutta quella rabbia, quella disperazione si libera su…
Venezia72  "Anomalisa": la perla in stop-motion di Charlie Kaufman
Michael Stone (David Thewlis), marito, padre e rispettato autore di "Come posso aiutarti ad aiutarli?", è un uomo alienato dal lavoro e dalla mondanità della propria vita. Durante un viaggio di lavoro a Cincinnati, Michael pernotta al Fregoli Hotel, dove incontra Lisa Hesselman (Jennifer Jason Leigh), una timida e impacciata operatrice telefonica che diventerà il centro delle sue attenzioni. "Anomalisa", opera scritta e diretta da Charlie Kaufman (autore di "Essere John Malkovich" ed "Eternal Sunshine of the Spotless Mind"), e Duke Johnson è una commedia dai toni dark e surreali, realizzata con un raffinatissimo stop-motion dalla Starburns Industries, in concorso…
Teatro Dal Verme: la VI Edizione del Gran Festival del Cinema Muto di Milano dedicato alle origini dell’horror esordisce con “Il gabinetto del Dottor Caligari”
Teatro Dal VermeIl Gabinetto del Dottor CaligariOrchestra: I pomeriggi musicaliPianoforte: Rossella SpinosaDiettore: Alessandro Calcagnile In concomitanza con il Milano Film Festival, start up anche per la rassegna del Gran Festival del Cinema Muto, che quest'anno giunge alla sua sesta edizione. Tema della rassegna, i grandi capolavori del cinema dal 1890 agli anni Trenta, e vengono restituiti al pubblico con una colonna sonora eseguita dal vivo dai migliori musicisti della città. La serata è la prima della sesta edizione del Gran Festival del Cinema Muto, dedicata al tema “Alle origini dell'horror”: “Il gabinetto del dottor Caligari” (Das Cabinet des Dr. Caligari)…
Venezia 72: Lo sguardo del Tibet, Tharlo di Pema Tseden
Conosciuto dagli amici come Treccia - per via della capigliatura che porta ormai da tempo immemore -, Tharlo (Shidé Nyima) è un pastore solitario, che vive isolato sulle sconfinate montagne tibetane. La sua è un'esistenza semplice, di chi ha dovuto abbandonare la scuola da giovane per procurarsi da vivere, nonostante un'ottima memoria. Il gregge di cui si occupa, per lui motivo di vanto e orgoglio perché sempre prospero, è il perno intorno a cui ruota totalmente la sua esistenza. Dopo anni di solitudine, costretto a scendere in città per ottenere il suo primo documento, lo incontriamo timoroso e spaesato mentre…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM