Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Cinema

L'Italia vista dal terrazzo: addio a Ettore Scola
"Senti, perché non ci ridiamo sopra, eh? Piangere si può farlo anche da soli ma ridere... bisogna essere in due" (da "Una giornata particolare", 1977) Andarsene così, "Ridendo e scherzando", come titola il documentario su di lui realizzato dalle figlie Silvia e Paola. Dopo averci tenuto silenziosamente la mano per mezzo secolo, a 84 anni Ettore Scola ha deciso che era il momento di lasciarci soli e si è spento, nella serata del 19 gennaio, al Policlinico di Roma. Con un linguaggio realistico e profondo ha raccontato il riscatto italiano dal fascismo, ha mostrato un Paese che si rialzava dalle…
The Pills – Sempre meglio che lavorare: un primo lavoro che convince
Da anni fenomeno di successo sul web, i The Pills esordiscono ora al cinema con “Sempre meglio che lavorare”, e lo fanno in modo convinto e convincente. Anche sul grande schermo i tre riescono a persuadersi (persuaderci) del loro mondo, bevendo litri di caffè intorno al solito tavolo sviscerando nevrosi e dubbi esistenziali dei trentenni d'oggi. Una generazione affranta e un po' fannullona ma per Luigi, Matteo e Luca l'immobilismo scaturisce dall'ostentata e spassionata oziosità in quanto dogma, un patto stretto da ragazzini da onorare costi quel che costi. Ne consegue una rappresentazione somigliante e calibrata, capace infatti di prendere…
“Il colore dell’erba”: il primo film da guardare chiudendo gli occhi
Da febbraio sarà nelle principali città italiane fra cui Milano, Bologna, Roma e Trento il documentario “Il colore dell’erba” di Juliane Biasi Hendel, delicato road movie su due giovanissime amiche non vedenti prodotto da Indyca assieme a Kuraj, con il sostegno del Mibact, di Trentino Film Commission, Piemonte Doc Film Fund e Rai 3 (Doc 3) e con il patrocinio dell’UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Il film, presentato in anteprima italiana lunedì 18 gennaio al Cinema Massimo di Torino, offre una esperienza sensoriale unica grazie alla costruzione di un vero e proprio “paesaggio sonoro” che rende il film…
"This is the genius": i 70 anni di David Lynch
"L'idea è tutto. Non tradirla e ti dirà tutto ciò che c'è da sapere" (David Lynch) Probabilmente festeggerà sul set della terza stagione di "Twin Peaks" e brinderà con una fumante tazza di caffè nero e una squisita torta del Double R. Artista rivoluzionario, collezionista di opere deformanti, visioni e racconti surreali, David Lynch compie oggi 70 anni.Dieci lungometraggi, 49 anni di carriera mai bagnati da un Oscar o da un Golden Globe. Una carriera avvolta nel mistero quella di Lynch, nato a Missoula, Montana, nel 1946. La primordiale passione per la pittura espressionista, che si ritrova nella sua cura…
Vincenzo Salemme al cinema con "Se mi lasci non vale": storia piacevole ma con troppe gag
Vincenzo Salemme torna al cinema da regista con “Se mi lasci non vale”, scritto da Martino Coli, Paolo Genovese e lo stesso Salemme che è anche principale interprete, insieme con Paolo Calabresi, Carlo Buccirosso, Serena Autieri e Tosca D’Aquino. Il film, distribuito dalla Warner Bros Pictures e prodotto da Fulvio e Federica Lucisano sarà nelle sale dal prossimo 21 gennaio.Vincenzo (Salemme) e Paolo (Calabresi) sono appena stati lasciati dalle fidanzate Sara (Serena Autieri) e Federica (Tosca D’Aquino). Incontratisi in un bar, scaricano l’uno addosso all’altro le proprie pene sentimentali, cercando di farsi forza per superare il triste momento, fino al…
“La corrispondenza”: l'amore e il suo doppio virtuale secondo Giuseppe Tornatore
Di indubbio fascino la metafora a cui si rifà Tornatore per descrivere il vuoto, l'incorporea distanza che sempre più caratterizza i rapporti sentimentali al giorno d'oggi. Come il bagliore di una stella ancora visibile dopo il suo declino, la fine annuncia un nuovo inizio: e chi meglio del regista di “Nuovo Cinema Paradiso” accompagnato da Morricone per raccontare l'amore? Tornatore fa suo il più classico dei temi procedendo invero all'opposto: dalla rappresentazione materiale di emozioni vissute dal vero e davvero, a quella riprodotta e uniformata dal sistema tecnologico, altrettanto reale in un'epoca permeata da modi di fruizione. Non a caso,…
"Creed" sa combattere
Pugni, sangue, sudore. Non solo nella boxe, ma anche nella vita. Questo è "Creed", nelle sale italiane dal 14 gennaio: uno spaccato di realtà sportiva, ma al tempo stesso una narrazione riguardosa di esistenze solitarie. Il regista e sceneggiatore Ryan Coogler, in questa sua seconda opera, mette in scena un plot che omaggia elegantemente il primo "Rocky", senza rimanere ingabbiato dal mito.Protagonista delle vicenda è Adonis Johnson (Michael B. Jordan), figlio illegittimo di Apollo Creed, accolto, dopo la morte della madre naturale, da Mary Anne Creed (Phylicia Rashad). Nonostante i divieti della madre adottiva, straziata dalla perdita del marito durante…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM