Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Cinema

In arrivo sul grande schermo “Pavarotti - Il concerto di Natale”
La musica, con la voce unica e inconfondibile di Luciano Pavarotti e la suggestiva atmosfera dei canti natalizi, approda sul grande schermo con “Pavarotti - Il concerto di Natale “. Solo il 14 e il 15 dicembre sarà infatti possibile vedere e ascoltare, nei migliori cinema, la versione restaurata del concerto di Natale che Pavarotti tenne a Vienna nel 1999 con José Carreras e Placido Domingo, con la regia di David Mallet. A 80 anni dalla nascita dell’artista italiano più apprezzato in tutto il mondo, “Microcinema Distribuzione” presenta un film-concerto in cui i protagonisti, Luciano Pavarotti e i suoi amici…
“Un posto sicuro”: quando il luogo di lavoro si trasforma in trappola mortale
Sembra un paradosso il titolo del film “Un posto sicuro”, prima opera sulla tragedia dell'amianto, scritto da Marco D'Amore e Francesco Ghiaccio, che ne cura anche la regia. Il posto sicuro era quello che gli operai credevano di aver trovato entrando nella fabbrica dei sogni, l’Eternit di Casale Monferrato, senza sapere che si sarebbero ammalati a causa dell'amianto; ma il posto sicuro è ancora Casale che sogna di liberarsi per sempre dall'amianto dopo aver pagato un prezzo altissimo di vittime. E’ il 2011 nella cittadina piemontese: Eduardo e Luca sono padre e figlio, ma si sono persi da tempo; una…
TFF33: “Paulina (La Patota)”, di Santiago Mitre
Regia: Santiago MitreInterpreti: Dolores Fonzi, Oscar Martinez, Esteban Lamothe, Cristian Salguero, Verónica LlinásPremio Speciale della GiuriaPremio per la Miglior attrice a Dolores FonziPremio Achille ValdataMenzione Speciale “Premio Gli Occhiali di Gandhi” Si parla di politica nell'opera di Santiago Mitre, di quella preoccupata del benessere collettivo prima che degli interessi personali di pochi. La politica che si rifà anzitutto alla dichiarazione universale dei diritti umani, alle dipendenze del popolo, unico sovrano da tutelare e ascoltare. Lo si capisce subito a inizio storia, dalle parole e dagli sguardi che animano l'acceso diverbio tra Paulina, brillante avvocato, e suo padre Fernando, importante giudice…
Sangue del mio sangue: la fedeltà infedele alla storia di Marco Bellocchio
Tanti frammenti di visioni, sospesi nell’aria, tra l’acqua e il tempo: Sangue del mio sangue è un quadro molto personale, quasi familiare, ma paradossalmente più totalizzante di quel che si potrebbe pensare. Gestito dall’esigenza di raccontare le urgenze che il suo autore, Marco Bellocchio, sente di dover far vedere al pubblico, qui e ora. Incuneato nei meandri delle sue fantasie e ossessioni, sospinto a mano libera dalla fedeltà infedele alla Storia, libero dalla necessità di “far quadrare tutto per filo e per segno” in un perfetto scacchiere narrativo convenzionale ma imbrigliante. Il regista ha presentato il suo ultimo film al…
“Babbo Natale non viene da nord”: una favola natalizia fra le Luci d'Artista di Salerno
Babbo Natale non viene da nord Regia di Maurizio CasagrandeSoggetto e sceneggiatura Maurizio Casagrande e Francesco VelonàProdotto da: Maria Grazia Cucinotta, Giovanna Emidi, Silvia Natili, Giulio Violati per Italian Dreams Factory Con Maurizio Casagrande, Annalisa, Giampaolo Morelli, Eva Grimaldi, Milena Miconi, Angelo Orlando e con la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Cucinotta Con la regia di Maurizio Casagrande, che ne è anche protagonista e autore insieme a Francesco Velonà, il film “Babbo Natale non viene da nord” non è ambientato in una meta turistica esotica o in un albergo di lusso né ha per protagonista la solita bella di turno…
Dio esiste e vive a Bruxelles: il Vangelo secondo Van Dormael
Ea (Pili Groyne) è una ribelle bambina di dieci anni pronta a tutto per sfuggire al regime di violenza del padre, persino a scappare di casa, lasciandosi alle spalle scompiglio e trambusto. Ma la famiglia di Ea non è di certo ordinaria: il padre, infatti, è Dio (Benoît Poelvoorde). Una divinità per nulla amorevole e comprensiva, ancora totalmente infuriata per la fuga del suo primogenito, JC (David Murgia), duemila anni orsono.Ea, dopo l'ennesima ingiustizia subita dal padre, decide di ripercorrere i passi di suo fratello maggiore, scappando dalla catapecchia in cui vive rinchiusa con Dio e la sua compagna (Yolande…
Suffragette: la lotta per il voto delle donne di Londra, maestosa didascalia
Operaie slavate, impallidite dalla stanchezza e dal dolore, che soffrono e finiscono per strada, sbattute fuori di casa dai loro mariti e dalla società. Pronte a tutto (anche alla violenza) per una lotta di dignità nell’indifferenza di Londra, brutale e inspiegabilmente indisposta al cambiamento. Suffragette, diretto da Sarah Gavron e presentato in anteprima all’apertura del 33° Torino Film Festival, è tecnicamente ciò che si definisce un film completo: cast formidabile, fotografia sublime (diretta dallo spagnolo Eduard Grau), ambientazioni maestose e ricostruite con minuzia, quello scalpitio delle carrozze inconfondibile marchio dei film in costume, dialoghi asciutti, efficaci. E loro, le suffragette…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM