Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"Acustimantico" esce il nuovo disco

Esce dopo quattro anni il nuovo progetto degli Acustimantico "Tempo di Passaggio“. Un buonissimo ritorno con un disco che, sempre mantenendo le tipiche sonorità molteplici, attraversa ritmi, colori, culture per accompagnare in un lungo viaggio. Anche i testi, come sempre, seguono la delicatezza delle melodie con cui si fondono in figure equilibrate. Il disco raccoglie ben 14 tracce, sotto un titolo che, come spiaga il gruppo "Fa riferimento a una specie di sospensione, ma anche di cammino, di attraversamento. Tempo di passaggio è una riflessione libera, non didascalica, sul tempo che viviamo".

Moltissime sono le impressioni e le suggestioni che nascono dall'ascolto. In "Canzone di Giugno“ emerge un rapporto con la natura e con le stagioni che fanno da riflesso della propria interiorità. E si sente, forte, l'odore dell'estate in arrivo, l'odore del risveglio dei sensi e dei ricordi legati ai colori. In "Canzone del mattino“ il tempo si giostra tra ritmi circensi e balcanici con qualche eco alla Brassens, in cui si incastra un ritornello che incita a un innamoramento necessario, senza il quale non possiamo rimanere sani.

"Il cane infedele“ fa assaggiare dei ritmi cubani, un po' malinconici con giri di sax molto caldi mentre "Il buon insegnamento“ canta di un'attenzione e un amore verso i maestri, celebrata su uno sfondo anni '50.

Il viaggio intorno al mondo si chiude poi con un omaggio alle terre mediorientali e al loro risveglio. Molto bella la cover dei CCCP “Punk Islam”, in cui tutta la graffiante rabbia dell'originale viene mediata e addolcita dalla voce di Raffaella Misiti. Anche in Libano restano sospesi pensieri affettuosi e gioiosi rispetto ad un passato di sogni e buone aspettative.

E' un disco di riflessioni e di attraversamenti, con cui gli Acustimantico portano a riflettere sulla molteplicità delle realtà che abitano il nostro tempo, soffermandosi e celebrando la celata bellezza di ognuna.

 

(Claudia Quaglieri)  

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM