Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

“Walesa – L’uomo della speranza”: un operaio diventato presidente

Oriana Fallaci arriva a Danzica da New York a casa di Lech Walesa (Robert Wieckiewicz), per un’intervista. Così, con l’incontro tra una delle più note giornaliste e scrittrici italiane, interpretata da Maria Rosaria Omaggio, e il futuro presidente e premio Nobel per la Pace, inizia “Walesa – L’uomo della speranza” di Andrzej Wajda.

Il regista polacco racconta con una serie di lunghi ma efficaci flashback le vicende politiche e private del leader di Solidarnosc, mostrando passo dopo passo il percorso di Walesa, da semplice operaio ai cantieri navali a leader di un sindacato e primo presidente polacco dopo la liberazione dal comunismo. La conversazione tra Walesa e la Fallaci, per il libro “Intervista al potere”, costituisce il centro del film, lo spunto da cui il regista decide di partire per raccontare la vita di un uomo deciso e carismatico.

Dall’iniziale approccio freddo e sospettoso tra i due si arriva all’incontro tra due forti personalità che regala un ritratto interessante e realistico. Non mancano contrasti e difficoltà nelle vicende legate a Walesa ma prima di tutto si mette in risalto la voglia del leader operaio di lottare per una vita migliore, che spinge da sempre il futuro leader a combattere. In “Walesa – L’uomo della speranza” le vicende politiche si intrecciano con quelle personali, soprattutto si mostra la relazione duratura e solida con la moglie Danuta (Agnieszka Grochowska) e i normali problemi quotidiani. Presentato fuori concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2013 e in uscita in Italia il prossimo 6 giugno, l’ultima opera di Wajda, maestro del cinema polacco, unisce materiale d’archivio e utilizzo del bianco e nero per dare continuità e maggiore realismo agli scontri e ai momenti più salienti della metamorfosi di Walesa.


(Fatima Anna Cesari)

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Sentieri dell'arte

Digital COM