Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"Amore" di Raffaella Carrà un successo non di auditel ma di solidarietà

Si è concluso a maggio di quest’ anno il programma dedicato al sostegno a distanza che, portando a compimento un sogno custodito da tempo, Raffaella Carrà ha realizzato insieme a Sergio Japino, con la consulenza di Giovanni Benincasa. Ospiti, divertimento e allegria incorniciavano il tentativo di sensibilizzare il pubblico del sabato sera, e non solo, sulla necessità di aiutare i bambini dei Paesi in via di sviluppo ad avere prospettive di vita migliori. Tra la fine di questa esperienza e l’inizio dell’VIII Forum nazionale del sostegno a distanza che si terrà a Torino nel febbraio del 2007, il bilancio dell’esperimento televisivo si rivela pienamente in attivo. La collaborazione tra la prima rete pubblica, il Segretariato Sociale Rai e quindici onlus che si occupano di bambini in tutto il mondo, ha spinto quasi 60 000 persone a contattare la Rai per dare il proprio contributo, con un totale di oltre 4 600 adozioni a distanza confermate alla fine di ottobre. L’onda di partecipazione prodotta dal programma della Carrà, infatti, continua ad avanzare per effetto di un prolifico passaparola, dimostrando raggiunto l’obiettivo principale della presentatrice: sensibilizzare gli italiani. Ora la speranza è di poter ripetere l’esperienza, magari con cadenza annuale, come accade con altre trasmissioni che si propongono finalità sociali, Telethon tra tutte. Il formato potrebbe variare, diminuendo il numero di puntate e collocando la trasmissione in giorni e fasce orarie diversi.  Molti tra coloro che hanno lavorato al progetto, prima fra tutti la Carrà, si auspica che questo format tutto italiano potrebbe essere portato in Europa, moltiplicando l’entità degli effetti positivi. Lo lascia sperare anche la crescente attenzione che le istituzioni comunitarie rivolgono al problema dell’adozione e del sostegno all’infanzia.

 

(Clarissa Monnati)

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM