Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

I premiati della 50° edizione dei David di Donatello

Ieri sera sono stati consegnati i David di Donatello, manifestazione giunta alla sua 50° edizione. La conduzione della serata è stata affidata a Veronica Pivetti, attrice di cinema e fiction, un po’ impacciata e stressata dalla velocità di premiazione e da un ironico e pungente Fabio Volo, tornato per l’occasione da Barcellona dove in questi mesi sta conducendo un programma per Mtv. Due erano i film con più nomination e candidati ad una probabile vittoria: “Romanzo criminale” di Michele Placido e “Il Caimano” di Nanni Moretti; due modi diversi di vedere e interpretare il cinema. Entrambi hanno vinto, anche se “Il caimano” è riuscito ad aggiudicarsi le due statuette più rinomate: Miglior film e Miglior regista. Un emozionato ed orgoglioso Nanni Moretti ha ritirato il premio, ringraziando sentitamente i suoi collaboratori e gli attori del film. A questi due premi si aggiungono anche i David vinti in altre categorie: Miglior produttore (con Angelo Barbagallo) Miglior musicista (Franco Piersanti), Miglior fonico di presa diretta (Alessandro Zanon). Inoltre l’attore protagonista del film di Moretti, Silvio Orlando ha vinto come Miglior interprete maschile. “Romanzo Criminale” ha ricevuto ben otto David di Donatello; Miglior effetti speciali visivi (Proxima); Miglior direttore della fotografia (Luca Bigazzi), Miglior Montatore (Esmeralda Calabria), Miglior Scenografia (Paola Comencini), Miglior Sceneggiatura (Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Giancarlo De Cataldo, Michele Placido), Miglior Costumista (Nicoletta Taranta), Miglior attore non protagonista (Pierfrancesco Favino). Inoltre la pellicola ha ricevuto il premio David Giovani, assegnato da una giuria di 6.000 ragazzi di tutta Italia. Il David come Miglior Attrice protagonista è stata vinto da Valeria Golino per “La guerra di Mario”; felice di ricevere dopo tanti anni un premio dal cinema italiano; come Miglior attrice non protagonista è stata premiata Angela Finocchiaro per “La bestia nel cuore”, emozionata e onorata di essere stata premiata. Il Miglior regista esordiente è Fausto Brizzi con il successo tutto italiano di “Notte prima degli esami”; Miglior canzone originale è “Arrivederci amore ciao” di Caterina Caselli, scritta da Paolo Conte; il premio della critica è stato vinto da “La guerra di Mario” di Antonio Capuano. Il David per il Miglior documentario di lungometraggio è stato vinto da ''Il bravo gatto prende i topi'' di Francesco Conversano e Nene Grignaffini; “Un inguaribile Amore” di Giovanni Covini ha vinto nella sezione miglior cortometraggio. Per la sezione “Miglior film Unione Europea” ha vinto “Macht Point” di Woody Allen; “Crash” ha vinto come miglior film straniero.
Tamara Malleo

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM