Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"Amore, zucchero e cannella": una storia dolce-amara

Ai vertici della classifica italiana dei libri più venduti, nonchè primo posto per la narrativa straniera, con il suo romanzo d'esordio "Amore, zucchero e cannella", la giornalista inglese Amy Bratley sembra aver trovato la ricetta del successo. La storia è dolce, al profumo di cannella, ma l'inizio non potrebbe essere più amaro.

Juliet, giovane ragazza poco più che ventenne, scopre durante la prima notte di convivenza di essere stata tradita dal ragazzo Simon con la sua migliore amica. Il sogno di una vita insieme si infrange, la caduta è rovinosa. Da dove ricominciare?

La risposta è un vecchio libro di ricette dell'amata nonna Violet ritrovato per caso tra gli scaffali impolverati.

Juliet lo apre: all'interno consigli che riportano alla luce un mondo antico e i suoi valori, un'eredità di idee per realizzare splendide torte ma anche copricuscini, foulard, pizzi ricamati.

La fantasia è risvegliata, le certezze si rinsaldano. Dalle pagine consumate dal tempo, piene di appunti sparsi disordinatamente qua e là, il conforto arriva come un abbraccio della nonna scomparsa.Tra zucchero e cannella Juliet riscopre anche il passato della propria famiglia e soprattutto una lettera misteriosa che segnerà per lei un nuovo inizio, regalandole la voglia di rimettersi in gioco.

La semplicità è uno degli ingredienti vincenti di questo romanzo che, lontano dell'essere uno sdolcinato racconto sentimentale, stimola l'immaginazione del lettore coinvolgendolo in una storia delicata e divertente dalle atmosfere retrò.

 

(Sara Patriarchi)

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM