Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

Visioni di danza

Addio a Trisha Brown
Lo scorso sabato si è spenta Trisha Brown, ottant’anni, pioniera della Post Modern Dance americana. Con lei se ne va non solo un celebre capitolo della storia della danza ma anche una personalità geniale e ironica perché Trisha Brown era l’intelligenza trasfusa nel movimento.Nata e cresciuta ad Aberdeen, Washington, si diplomò poi al Mills College e studiò con José Limòn, Louis Horst e Merce Cunningham. Fu a stretto contatto con danzatori del calibro di Yvonne Rainer, Steve Paxton, Lucinda Childs e David Gordon e compositori come Robert Dunn e John Cage. Nel 1970 fondò una sua compagnia, la “Trisha Brown Dance…
“Passioni d’opera”. Il galà dell’amore
La raffinatezza di nuovi linguaggi conquista il Teatro di Documenti. Questo piccolo gioiello dell’architettura teatrale, situato nel cuore del quartiere Testaccio a Roma, ospita due serate in cui la fusione di varie espressioni artistiche valorizza ancor di più il suo spazio suggestivo. La tradizione intoccabile dell’opera lirica viene portata in scena senza essere turbata da inopportune contaminazioni. Il Maestro Antonio Condino fa riecheggiare attraverso il suo pianoforte il famosissimo brindisi “Libiam nei lieti calici” da Traviata con il quale si è aperta la serata. Le passioni, i sentimenti e la loro perenne presenza nell’animo umano vengono raccontati dal canto e…
“Dimmi che mi ami”: uno spettacolo che parla d’amore ma che di romantico ha ben poco
Abiti da sera e scarpette rosse. È questo ciò di cui Motus si serve per denunciare un messaggio scottante come quello del femminicidio. La compagnia di teatrodanza senese, che da oltre venticinque anni si occupa di danza civile, porta sul palco del Teatro Vascello l’amore nella società moderna con una serata tutta al femminile. Si tratta di messaggi scomodi che si esprimono con una danza fisica e verace.Lo spettacolo (dedicato alla danzatrice siciliana Giordana Di Stefano, giovanissima mamma uccisa a coltellate dal suo ex compagno), riesce a dipingere la sofferenza e un tema così forte, con colori che, però, invece…
Pagina 1 di 10

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Il Direttore di Recensito Davide Bellalba con il premio Oscar 2017 Alessandro Bertolazzi all'Accademia "Silvio d'A… https://t.co/XV3TYVxN08

Tecnologia