Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

"Nel paese di Mister Coltello": David Bowie diventa un romanzo illustrato

Bowie: un coltello da battaglia, dalla lama grossa, spessa e larga. Utile nella caccia. E David Bowie (all’anagrafe David Robert Jones) non avrebbe potuto scegliere pseudonimo più indovinato. La sua personalità tagliente e incisiva tocca ogni campo: musica, arte, letteratura. L’ultima vittima del fascino dell’artista londinese è il mondo del fumetto: “Nel paese di Mister Coltello” di Les Mots Libres edizioni è il romanzo illustrato di Federica Iacobelli e Leonard (Leonardo Torchi) - in pubblicazione lunedì 20 marzo e acquistabile sul sito già dal 14 marzo - pronto a inaugurare il nuovo marchio indipendente fondato a Bologna. Sarà ufficialmente presentato il 3 aprile alle 18.30, presso la Libreria Trame di via Goito a Bologna. Ai tanti nomi dell’artista camaleontico se ne aggiunge un altro ancora, mai sentito prima e tutto italiano.Coltello1

Un album musicale da sfogliare: copertina cartonata con l'inconfondibile Aladdin Sane, 20x20, 7 capitoli, 96 pagine e 18 istantanee che alternano parole e illustrazioni pop e punk. Un viaggio che ripercorre il pentagramma musicale del Duca Bianco. Nel romanzo si fondono i due differenti punti di vista degli autori: se quello del disegnatore è più intimo e personale, quello di Iacobelli rimane ironicamente distaccato. Il racconto surreale inizia proprio così. Stella Stern scopre il mito di David Bowie, Mister Coltello, pronta a partire alla volta di Londra, passando per lo spazio, fino all’America e Berlino tra volti, incontri e costumi.
A chi ha ancora fame di Bowie non resta che divorare la storia di questo romanzo, fingendo di scoprirlo per la prima volta.

Silvia Lamia 17/03/2017

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Tecnologia