Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

Roma: al teatro Argentina l’ensemble Concerto de’ Cavalieri celebra i grandi della musica barocca

La formazione “Concerto de’ Cavalieri” diretta da Marcello De Lisa, si è esibita al Teatro Argentina per la stagione della Filarmonica Romana eseguendo un ampio repertorio di musica strumentale dei principali autori barocchi italiani e di Händel. Ospite delle sale concertistiche più celebri in Europa, l’ensemble è ad oggi in Italia una delle realtà musicali più attente al repertorio antico e barocco, apprezzato a livello internazionale dal pubblico e dalla critica del settore. Per il loro concerto filarmonico, hanno presentato un programma con pagine note e di più raro ascolto comprendente sinfonie, concerti, sonate e suite dei principali autori barocchi italiani, ognuno dei quali ha dato un apporto fondamentale a quello che è stato il grande e ricchissimo repertorio della musica barocca strumentale italiana. Nell’ascolto si sono alternate la musica di Arcangelo Corelli, tra cui il noto Concerto grosso in sol minore op. VI n. 8 “per la notte di Natale” e quella di Giuseppe Torelli, di Antonio Vivaldi, autori che hanno prodotto tutti sul finire del Seicento, primo Settecento. A chiudere con stile la serata, la Suite per tromba e archi HWV 341 di Friedrich Händel la cui produzione musicale risentì molto dell’influenza italiana, soprattutto grazie a quanto ascoltato nel suo soggiorno italiano fra il 1706 e il 1709. Da solista si è esibito Andrea di Mario uno dei migliori trombettisti italiani, capace di destreggiarsi fra repertorio antico e contemporaneo.
I “Concerto de’ cavalieri” hanno realizzato, sotto la guida sapiente del maestro Marcello Di Lisa, numerosi lavori discografici per Sony che hanno ottenuto premi e riconoscimenti, ed è attualmente impegnato in un progetto discografico pluriennale sull’opera italiana del Settecento (The Baroque Project), giunto al suo quinto volume.

Davide Antonio Bellalba  09/02/2018

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#cinema @PremiDavid 2018: tutte le nomination Riccardo Bellini https://t.co/LMMtK3aHne