Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner premendo il pulsante celeste, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

                                                                                                             

Musica

Alessio Bonomo tra poesia e malinconia: “La musica non esiste”
Alessio Bonomo esordisce nel 1999 per Sugar Music, con il singolo “Il deserto”, per poi partecipare al Festival di Sanremo d’inizio millennio, l’anno successivo, con “La croce”. Da allora sono passati 18 anni, lo spazio enorme di un’adolescenza. Ma, si sa, gli anni in musica non trascorrono sempre uniformi. A volte un lustro è sufficiente a rivoluzionare una scrittura, altre volte non basta una vita intera.La voce musicale di Bonomo ritorna, coerente a se stessa, lentamente scivola su un tappeto musicale dal ritmo posato, dolce, avvolgente. L’autore conserva, per scelta o per indole, il proprio cuore narrativo, che lo lega…
Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore, scrittura su commissione e grandi ospiti a 'Na cosetta
Torna a 'Na cosetta la II edizione di "Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore", premio musicale nato nel 2016 con l'intento di riavvicinare musica e poesia e riportare la parola al centro della canzone. I 10 finalisti Alessandro Ruvio, Marat, Flavia Pasqui, Dogs Love Company Band, Livio Livrea, Drugo e il Complesso di Napoleone, Le teorie di Copernico, Ottobre, Giovanni Amirante e Giulia Olivari finora si sono sfidati sulle tracce poetiche assegnate da Vincenzo Costantino Cinaski, Max Manfredi, Andrea Satta e Ivan Talarico, e nel terzultimo appuntamento di giovedì 19 aprile al Pigneto suoneranno le…
“Blend Pages” pubblicato il nuovo album di Enrico Zanisi
La Cam Jazz ha pubblicato il nuovo album del pianista Enrico Zanisi, dal titolo “Blend Pages”. Ad accompagnare Enrico Zanisi, Gabriele Mirabassi al clarinetto, Michele Rabbia alle percussioni ed elettronica, e il quartetto d’archi francese Quatuor IXI formato da Régis Huby (violino), Clément Janinet, (violino), Guillaume Roy (viola) e Atsushi Sakaï (violoncello).Dopo la prova di maturità in piano solo del 2016 (Piano Tales, Cam Jazz), con “Blend Pages” Enrico Zanisi aggiunge una nuova pagina al suo percorso artistico, che lo porta ad emanciparsi dallo stretto legame con lo strumento per nuove esplorazioni compositive con un inedito settetto.Già Premio Top Jazz…
Esce "Asperger" il nuovo album di Caterina Palazzi Sudoku Killer
E’ uscito in anteprima per l’Italia “Asperger”, il nuovo album di Caterina Palazzi “Sudoku Killer” dedicato ai “cattivi” dei cartoni animati Disney. Terzo capitolo del progetto Sudoku Killer, l’album verrà poi pubblicato l’11 maggio in tutta Europa.Il 5 aprile coincide con la prima data del tour europeo che toccherà, tra aprile e maggio, 20 paesi tra cui l’Italia. “Asperger” è un concept album dalle tinte cupe e psichedeliche, composto da cinque suite originali. Rispetto ai lavori precedenti, questo terzo album, ci spiega la contrabbassista e compositrice Caterina Palazzi, descrive un ulteriore passaggio dello spirito umano che, immerso nel caos sociale ed…
Bentrovato rumore: "You don't exist", il ritorno dei One Dimensional Man di Pierpaolo Capovilla
I Jesus Lizard. Questi mai dimenticati. Sembrava ormai chiaro l'intento di Pierpaolo Capovilla di reintrodursi nei territori più congeniali al revival noise rock tutto Nineties (da cui non sono esenti nemmeno gli Afterhours di Agnelli) di questi ultimi tempi, staccandosi ormai da quello che la macchina Teatro Degli Orrori era ed è ormai arrivata a comunicare, almeno nel corso di questi sette anni che separavano dall'ultimo "A Better Man". Poco c'è stato in Italia, e sicuramente una delle poche band a sfoderare quelle partiture sghembe e riff violenti -parimenti viscerali ed eleganti- vicini alla band di Chicago sono stati i One…
Francesco Di Bella in tour per festeggiare vent'anni di carriera
«Nun saccio mai se aggio avuto 'a custanza», cantava Francesco Di Bella: era il 2013 e il musicista partenopeo (ex frontman dei 24 Grana) esordiva come solista accompagnato dai Ballads Cafè, con un live in studio prodotto da Daniele Sinigallia, intitolato “Francesco Di Bella & Ballads Cafè”, in cui reinterpretava alcuni suoi brani. E proprio la costanza deve essergli riconosciuta tra i punti di forza che lo hanno reso un punto fermo della scena alternativa italiana. A fine anni Novanta è stato tra i primi rappresentativi autori di quel movimento che ha dato vita alla nascita del rock d'autore contemporaneo,…
Alessandro Mannarino inizia il suo tour nei teatri italiani: il racconto del live a Firenze
Sipario rosso, buio, silenzio e atmosfera di sorpresa. È ciò che accade pochi attimi prima dell’inizio di ogni spettacolo teatrale. Ma si tratta di qualcos'altro: si sente infatti una musica lontana, gridi di guerra. Nell’oscurità, un fascio di luce illumina di taglio Alessandro Mannarino e la sua chitarra acustica. Tra le tappe del tour del cantautore romano, il Teatro Verdi di Firenze, ormai infestato dagli spiriti dei personaggi che abitano il suo Impero: Marylou, Deija, Babalù e i tanti animali tra cui i pesci del mare. Dopo più di quindici anni di carriera Mannarino ha creato un vero regno ma l'"Impero…
Pagina 1 di 43

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter